vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Il Presidente D’Alfonso in visita nei luoghi colpiti da frane e smottamenti foto

Più informazioni su

TORREBRUNA. Questa mattina il Presidente della Regione Abruzzo Luciano D’Alfonso si è recato in visita a Torrebruna per effettuare un sopralluogo delle zone danneggiate dalle forti piogge dei giorni scorsi. Ad essere particolarmente mal ridotta è la Strada Provinciale 212  in direzione di Castiglione Messer Marino, chiusa al traffico perché una frana ha invaso una carreggiata.  E’ stato fatto un vero e proprio tour fra i paesi dell’Alto Vastese le cui strade non godono di ottima salute. E’ stata imboccata la Trignina per poi risalire a Castel Guidone  dove numerose arterie hanno mostrato altrettanti problemi. Ultima tappa è stata Schiavi D’Abruzzo: nella Sala Consiliare il primo cittadino del paese insieme ai sindaci di Castel Guidone, Castiglione Messer Marino, Roccaspinalveti hanno discusso del problema insieme al presidente D’Alfonso. Presente anche il sindaco di Fresagrandinaria Di Stefano, nel ruolo però di consigliere provinciale.

La Strada Provinciale 212 è la più importante – dice il sindaco di Torrebruna Cristina Lella – non solo per i lavoratori pendolari, ma sopratutto perché permette di raggiungere il distretto sanitario e quello scolastico. Siamo senza dubbio penalizzati.

Dall’incontro è emerso che ci sarà un duplice filone di intervento: “uno di più immediata risoluzione – continua Lella – riducendo al massimo i tempi morti e sveltendo le procedure per permettere almeno la riapertura di una carreggiata, naturalmente in sicurezza. Sarà quindi necessario trovare un’intesa fra il Comune di Torrebruna, la Provincia e il Genio Civile.”

In uno sguardo più a lungo termine sarà invece necessario soddisfare altri adempimenti e il presidente D’Alfonso si è mostrato molto disponibile nei confronti dei sindaci di questi paesi troppe volte messi in ginocchio dal mal tempo. Altri interventi che verranno fatti riguarderanno poi Castiglione e Fraine, così come le zone colpite da continui smottamenti. In alcuni casi i lavori sono già stati appaltati, in altri no. Per iniziare verrà elaborata da parte dei sindaci una sorta di graduatoria di problemi secondo priorità e in seguito la Regione si metterà a disposizione.

Si è discusso anche dell’emergenza neve, fenomeno a cui noi siamo abituati ma siamo tutti consapevoli che gli eventi meteorologici saranno sempre più catastrofici per cui è necessario prendere in anticipo i giusti provvedimenti. Il presidente D’Alfonso ci ha dato la sua disponibilità” conclude il sindaco Cristina Lella.

Più informazioni su