vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Come scegliere l’asciugatrice? 5 consigli utili

Più informazioni su

Asciugatrice sì o no? Esistono pro e contro. Innanzitutto, che cos’è un’asciugatrice? Un’asciugatrice è un elettrodomestico attivo che viene utilizzato per rimuovere umidità da un carico di abbigliamento e altri prodotti tessili, in genere poco dopo essere stati lavati in lavatrice. Molti essiccatori sono costituiti da un tamburo rotante chiamato “tumbler” attraverso il quale l’aria riscaldata viene fatta circolare per far evaporare l’umidità, mentre il bicchiere viene ruotato per mantenere lo spazio d’aria tra gli indumenti. L’utilizzo di queste macchine può rischiare di ridurre le dimensioni dei capi o di renderli meno morbidi (a causa della perdita di fibre corte morbide), quindi bisogna fare attenzione ad utilizzarle nel modo corretto. Una macchina non rotante semplice chiamata “cabinet asciugatura” può essere utilizzata per tessuti delicati e altri oggetti non adatti per l’asciugatrice.

Questo elettrodomestico molto utile fa risparmiare tempo ma fa anche aumentare i costi del tuo bucato: vediamo come affrontare la questione. Ridurre le spese è possibile senza rinunciare alla comodità.

Si tratta di un elettrodomestico utilizzato comunemente e già da molti anni in America e che negli ultimi tempi si sta diffondendo sempre di più anche nelle case nostrane. L’asciugatrice infatti è molto utile per sopperire ai problemi di spazio, soprattutto alla luce della moderna urbanizzazione, che non sempre consente di stendere i panni fuori casa. Sia per una questione di estetica ma soprattutto, spesso, per una questione di spazio.

Se quindi possederla in casa può essere un vantaggio per risparmiare tempo e risolvere questioni logistiche di spazio, c’è anche da considerare l’altra parte della medaglia, ossia i cosiddetti contro. L’asciugatrice infatti può far aumentare di gran lunga le spese del tuo bucato, ma si tratta di un problema risolvibile. Vediamo come affrontare la questione, per scegliere l’asciugatrice migliore, senza rinunciare alla comodità di questo elettrodomestico ma puntando al risparmio.

  1. Innanzitutto è importante scegliere il modello giusto. Non tutte le asciugatrici sono uguali. Se esistono alcune che possono far impennare i costi nell’uso quotidiano, esistono modelli nuovi con una classe energetica che ti consentirà di risparmiare i consumi in bolletta. Come quelli di Classe A. Quindi è bene fare attenzione al vostro acquisto: scegliere il modello giusto vi farà risparmiare dopo!
  2. È bene poi saperla utilizzare nel modo giusto. Seguendo alcune piccole regole nell’utilizzo quotidiano è possibile evitare gli sprechi e ottimizzare così funzioni e costi. Infatti, solo compensando con un po’ di buon senso il proprio uso dell’asciugatrice, sarà possibile, risparmiare sui costi.
  3. È preferibile scegliere un’asciugatrice che abbia lo stesso carico della vostra lavatrice. Così facendo potrete rendere più funzionali le operazioni del vostro bucato. E ancora, cercare di mettere in funzione l’asciugatrice solo quando il cestello sarà pieno ma, ovviamente, senza superare il carico. Così da ottimizzare.
  4. Anche la scelta del programma è importante. Ne esistono vari ed è bene valutare quale sia quello adatto e utile. Utilizzare i cicli lunghi se non serve ad esempio sarebbe solo uno spreco.
  5. Per risparmiare ulteriormente è utile centrifugare al massimo il bucato lavato, per eliminare più acqua possibile, ed ovviamente se avete una tariffa elettrica bioraria, potete utilizzare l’asciugatrice dopo le 19 e nei weekend.

 

Seguendo poche ma fondamentali regole potrete usare al meglio la vostra asciugatrice senza aumentare i costi del vostro bucato ma anche senza rinunciare alla comodità. Insomma, non rinunciate a priori, ma cercate di farne un uso saggio.

Più informazioni su