vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Bonus Stradivari, l’on. Vignali ha incontrato i musicisti abruzzesi foto

Più informazioni su

SAN GIOVANNI TEATINO. Si é tenuto oggi l’incontro con l’on. Raffaello Vignali, capogruppo Area Popolare in Commissione Attività Produttive e Segretario di Presidenza della Camera dei Deputati, alla Città della Musica di San Giovanni Teatino. Finalità dell’evento la presentazione a studenti e addetti ai lavori dell’emendamento approvato con la Legge di Bilancio 2017 (Bonus Stradivari) che conferisce ai musicisti il diritto di ricevere un bonus per l’acquisto di uno strumento musicale.

“Ho raccolto con molto piacere – ha spiegato l’onorevole – l’invito di Città della Musica e sono molto contento di essere in Abruzzo. E’ l’occasione oltretutto per mostrare un piccolo segno di vicinanza a questa terra fortemente provata in questo ultimo periodo”.

E riferendosi alla norma da lui stesso ideata ha aggiunto: “E’ la prima volta in Italia che si sostiene non l’ascolto della musica ma chi fa musica e soprattutto l’educazione musicale che è un grosso patrimonio del nostro Paese. E’ un’iniziativa piccola ma concreta.”.

Quindici milioni di euro in tutto i fondi stanziati dalla finanziaria di quest’anno per un’iniziativa che prevede la possibilità per gli studenti dei conservatori, degli ISSM, degli enti abilitati a rilasciare titoli riconosciuti Afam, ma anche gli studenti dei licei musicali e quelli frequentanti corsi di strumento che non erano stati presi in considerazione durante il 2016, di usufruire di un contributo del 65% sul prezzo di acquisto di uno strumento musicale, fino ad un finanziamento massimo di 2.500 €.

“In paesi come la Finlandia è lo Stato a comprare lo strumento ai giovani musicisti – ha dichiarato l’on. Vignaliil nostro è un Paese che purtroppo quando parla di cultura, ne parla al passato. Non basta aver avuto un patrimonio straordinario come abbiamo avuto noi soprattutto in campo musicale, a tal proposito ricordo che Mozart ha studiato in un conservatorio italiano, ma bisogna fare di più e incentivare il settore”.

Tanti i musicisti e gli addetti ai lavori che si sono recati oggi alla Città della Musica cogliendo l’opportunità di rivolgere in prima persona le domande all’onorevole promotore dell’emendamento.

“Siamo molto soddisfatti dell’interesse da parte dei giovani talenti della musica nei confronti di questo progetto che speriamo possa andare avanti e crescere nel tempo – hanno dichiarato i titolari della storica attività abruzzese che per l’occasione hanno organizzato anche una diretta Facebook dell’evento grazie alla quale chi non era presente ha potuto comunque rivolgere delle domande all’onorevole. “Siamo molto grati all’onorevole Vignalihanno aggiunto – di essere stato qui con noi e di aver accettato il nostro invito. Faremo del nostro meglio per affiancare i musicisti che aderiranno a questa preziosa iniziativa che rappresenta un ottimo strumento di sviluppo della cultura musicale in Italia”.

Sono tanti altri i progetti in cantiere promossi, e illustrati anche nell’incontro di oggi, dall’onorevole Vignali nel settore musicale, tra i quali l’esenzione Siae per gli spettacoli dal vivo fino a cento partecipanti, una risoluzione su alcuni punti riguardanti l’occupazione dei musicisti e la risoluzione del problema della pirateria in campo editoriale che fa sì che le case discografiche non investano più nei giovani cantautori.

 

 

Più informazioni su