vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Angelo Di Nardo: “Non potevo più assistere al decadimento della nostra città” foto

Più informazioni su

ORTONA.  “Non posso più accettare che la nostra città, dotata di potenzialità straordinarie, si rassegni al decadimento economico e sociale che l’ha investita negli ultimi anni”.

Con queste parole Angelo Di Nardo, 29 anni tra poco più di un mese, annuncia la sua candidatura alla carica di sindaco di Ortona alla guida di una coalizione di centrodestra. Al suo fianco, nella sala Eden, gli esponenti delle tre forze politiche che lo sostengono: Franco Vanni di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale, Rocco Ranalli di Noi con Salvini e Rocco Iurisci della lista civica Libertà e Bene comune per Ortona.

“Questi soggetti politici hanno ritenuto che io fossi il candidato più idoneo a rappresentare la coalizione – prosegue Di Nardo – e la porta resta aperta per tutte le altre forze politiche che si riconoscono nei principi originari del centrodestra”.

L’aspirante primo cittadino di Ortona illustra le ragioni che lo hanno spinto a mettersi in gioco.

“Da imprenditore conosco bene i problemi del mondo del lavoro e la solitudine rispetto ad uno Stato che spesso abbandona i cittadini, rimarca il candidato di centrodestra . Il mio ruolo attuale tuttavia non mi consente di incidere sulle tante cose che non vanno, mentre da amministratore avrò modo di impegnarmi in prima persona su questioni fondamentali per la nostra comunità, come il declassamento dell’ospedale e il deposito di Gpl al porto. E’ inoltre mia intenzione completare la rete metanodottistica – conclude Di Nardo – e risolvere annosi problemi, che conosco molto bene vivendo in una contrada, come quelli delle acque reflue e delle fosse biologiche”.

Franco Vanni spiega la scelta compiuta da Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale.

“Puntiamo al rinnovamento della politica e della città di Ortonadice l’esponente della coalizione – e Angelo Di Nardo incarna alla perfezione questa esigenza, ponendo in cima alla scala delle priorità l’inscindibile connubio tra salute e lavoro. Il nostro candidato è un giovane imprenditore che conosce bene i problemi delle aziende e dei lavoratori – sottolinea Vanni – ed è determinato a porre rimedio a ciò che ha distrutto in questi anni il centrosinistra, con la chiusura del punto nascite e del reparto di pediatria dell’ospedale di Ortona“.

Il numero uno della lista Noi con Salvini, Rocco Ranalli, afferma che “dopo 5 anni di assoluta immobilità e incapacità, da parte dell’amministrazione di centrosinistra, Ortona ha bisogno di rialzarsi e di riprendere a correre”.

Secondo Ranalli, Di Nardo è la persona giusta perché è giovane, è ortonese da sette generazioni e a differenza di altri candidati vive e lavora in città, tastando il polso al territorio”. Quanto al programma, l’esponente della lista Noi con Salvini dice: “Abbiamo i piedi ben piantati per terra e non promettiamo opere faraoniche, mentre vogliamo rendere Ortona una città sicura, gradevole e accogliente per i turisti, ridando fiato al commercio che di questi tempi ha bisogno di ossigeno e sostegno”.

Rocco Iurisci è il capolista della forza civica Libertà e Bene comune per Ortona.

“La nostra è una lista di ispirazione moderata, espressione di una fondazione vicina a un noto esponente di Forza Italiaosserva Iurisci -. Si tratta comunque di una lista civica, aperta in particolare ai giovani e alle persone provenienti da tutti i settori della vita sociale ed economica del nostro territorio”.

Più informazioni su