vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Udc: “Candidati sindaci affidabili e programmi concreti” foto

Più informazioni su

ABRUZZO. Si è tenuta ieri, presso il Grand Hotel Adriatico, a Montesilvano, la prima riunione del Comitato Regionale dell’UDC, eletto nel corso dell’Assemblea Congressuale del 17 dicembre scorso. I lavori sono stati presieduti dal Segretario Regionale, Enrico Di Giusepantonio, alla presenza dei coordinatori provinciali di Chieti, Andrea Buracchio, di Pescara, Valter Cozzi e de L’Aquila, Lino Cipollone. Non ha potuto raggiungere la città adriatica il presidente del Consiglio Nazionale sen. Antonio De Poli, trattenuto in Senato nelle votazioni sulla mozione di sfiducia al ministro Luca Lotti. De Poli ha affidato ad intervento telefonico il suo saluto al Comitato. L’Udc abruzzese è pronta a riprendere la rotta, “una traversata dell’Oceano – come l’ha definita Di Giuseppantonio – ma con il vento il poppa”. D’altro canto le vele sono ben gonfie e la navigazione, dopo alcuni approdi che tra alleanze e convivenze in coalizioni hanno segnato il recente passato del partito, oggi può riprendere speditamente. Gli approdi all’orizzonte sono ben inquadrati e li si vuol raggiungere in piena autonomia, senza troppe nostalgie, nella convinzione che sulla scena politica non ci sono forze moderate capaci di difendere valori che un tempo, non troppo lontano, hanno contribuito alla crescita internazionale dell’Italia. Un passato importante, che racconta di un forza politica che è sempre stata connessa con la gente e proprio per ricercare quella sintonia con i territori, nei numerosi interventi dei componenti del Comitato sono emersi ben chiare le carte sulle quali stabilire la navigazione in Abruzzo: dalla difesa dei nostri territori , alla solidarietà, dalla lotta alle vecchie e nuove povertà, al lavoro e alla sicurezza, all’ambiente per citarne alcuni. Un percorso da fare insieme ai giovani, formandoli e mettendo nelle loro mani quei valori senza i quali la nostra società si sta sgretolando.

“Siamo in una regione che vive una crisi seria – ha evidenziato nel suo intervento Di Giuseppantonio. Abbiamo il dovere di far sentire forte la nostra voce”.

E che l’Udc possa dire la sua nelle future scelte per un rilancio dell’Abruzzo lo si ricava lanciando uno sguardo alle percentuali fatte registrare dal partito nelle ultime consultazioni elettorali. Le cita proprio il Segretario, riferendosi a quelle che vanno dal 2015 al 2016, che parlano di una forza politica ben presente su tutti i territori abruzzesi. Cifre che incoraggiano in vista delle prossime amministrative, sulle quali Di Giuseppantonio indica la strada che l’Udc intende seguire: “Appoggeremo quei candidati sindaci affidabili, seri, che presentino programmi concreti per migliorare le loro città e tutelare i cittadini, soprattutto quelli più deboli. Tutti, indistintamente. Se non dovessimo trovarne, allora ci presenteremo da soli, portando avanti i nostri valori”.

Su proposta di Di Giuseppantonio, che ha annunciato che il Direttivo sarà completato con 16 membri, nomine che saranno ratificate nella prossima riunione del Comitato Regionale, è stato eletto a Segretario Amministrativo Carlo Giolitto.

Più informazioni su