vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Variante alla SS 16, tanti i cittadini che si sono espressi sulle varie ipotesi foto

Più informazioni su

VASTO. Ha riscosso un discreto successo l’iniziativa portata in Piazza Diomede dal M5s. Gli attivisti pentastellati hanno infatti dato vita, a partire dal pomeriggio di oggi, ad un “sondaggio popolare” sulle tre ipotesi  di variante al tracciato della S.S. 16 . L’idea è quella di rendere partecipi i cittadini di quelle che sono le possibili scelte che le amministrazioni ,comunale e regionale, prenderanno su questa importante tematica. Oggi sono state raccolte le opinioni dei cittadini e le loro preferenze sulle varie ipotesi con tanto di firma. Al gazebo informativo c’erano, tra gli altri, i due consiglieri comunali del M5s Dina Carinci e Marco Gallo e il senatore Gianluca Castaldi.

Marco Gallo ha affermato: “Abbiamo avuto una buona reazione dalla gente, che si è fermata volentieri al gazebo. Da una prima analisi sembrerebbe andare per la maggiore l’ipotesi di progetto numero 3, ovvero quella verde. Del resto anche per noi il progetto più in linea ci sembra questo, però è ancora tutto da valutare. Questo perché deve ancora arrivare il progetto ufficiale della Regione”.

A sorpresa c’è stata l’incursione anche del consigliere comunale Edmondo Laudazi e del consigliere regionale Mario Olivieri, entrambi infatti stanno portando avanti una battaglia su questo tema.  Argomento che a quanto pare accomuna diverse forze politiche.

Mario Olivieri si è espresso sulla ipotesi che è andata per la maggiore, ovvero  la numero 3, quella portata avanti a suo tempo dalla Provincia: “Noi siamo stati i fautori di questa ipotesi, l’abbiamo proposta in Regione e abbiamo fatto  anche un convengo sull’ipotesi numero 3, che sarebbe quella intermedia. E’ sicuramente la più utile, quella più vantaggiosa per Vasto e per i vastesi perché dota la città di una strada che andrà ad avvantaggiare anche l’ipotesi della realizzazione del nuovo ospedale poiché lo andrebbe a servire. Inoltre ci siamo accorti che tecnicamente è la più fattibile”.

 

.  

Più informazioni su