vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

A Casalbordino il progetto “Scuola senza Zaino” e il ricordo di Enrico Mattei foto

Più informazioni su

CASALBORDINO. Un grande impegno è stato profuso dal Gen. Gianfranco Rastelli, Presidente del Rotary Club di Vasto, per organizzare, con l’approvazione del Direttivo e dell’Assemblea dei soci, un progetto di sviluppo del territorio attraverso il sostegno  ad una importante iniziativa, denominata “Scuola Senza Zaino” e proposta dall’Istituto Omnicomprensivo “Ridolfi-Zimarino” di Scerni. All’evento hanno dato il loro patrocino anche il Comune di Casalbordino e l’Associazione Nazionale dei Carabinieri di Casalbordino, Vasto e S. Salvo.

Il programma si è svolto a Casalbordino nella mattinata di Sabato 8 aprile 2017 ed ha fatto vivere momenti particolarmente intensi, grazie anche alla presentazione offerta con competenza dal collega giornalista Pino Cavuoti.

Innanzitutto c’è stata da parte del sindaco dott. Filippo Marinucci e del Capitano della Compagnia dei Carabinieri di Ortona Roberto Ragucci la cerimonia della deposizione della Corona di Alloro ai Caduti di tutte le guerre in Piazza Umberto I alla presenza dei Carabinieri, dei soci del club rotariano e in particolare degli alunni dell’Istituto Omnicomprensivo che, accompagnati dalle maestre, hanno cantato l’inno di Mameli, sventolando le bandiere italiane.

Poi ci si è spostati in Via Mattonata per lo scoprimento di una Targa marmorea, realizzata a cura del Comune di Casalbordino e del Rotary Club di Vasto presso la Casa (una volta Caserma dei Carabinieri), dove ha abitato dal 1912 al 1919 Enrico Mattei, fondatore dell’Eni. A scoprire la Targa sono stati il sindaco Marinucci, il Past Governor del Distretto 2090 del Rotary cav. Riccardo Calogero Marrollo e un alunno dell’Istituto.

Il terzo importante appuntamento si è svolto presso l’Auditorium Comunale con un interessante convegno, moderato dal socio rotariano Christian Lalla, sulla “Scuola Senza Zaino” e sulla figura di Enrico Mattei.

I saluti alle autorità e al pubblico presente, formato soprattutto dagli alunni della scuola primaria e media “E. Mattei” di Casalbordino, sono stati portati dal Gen. Gianfranco Rastelli, in qualità di Presidente del Rotary Club di Vasto, dal sindaco dott. Filippo Marinucci, dal Dirigente Scolastico dell’Istituto Omnicomprensivo di Scerni, prof. Livio Tosone, e dal Presidente di sezione dell’Associazione Nazionale Carabinieri Franco Pesce. Tutti hanno evidenziato il felice connubio tra le iniziative attuate dalla scuola del territorio e il richiamo ad Enrico Mattei, che ha guardato sempre con lungimiranza la formazione dei giovani al lavoro. Sono seguiti gli interventi.

L’ins. Giuliana Ferrante, formatrice della “Scuola Senza Zaino”, ha presentato questo metodo didattico all’avanguardia che sta conquistando l’Italia: niente libri e quadernoni da trascinare sulle spalle avanti e indietro da casa, ogni cosa resta in classe. Ma il progetto, ha chiarito Ferrante, le cui parole d’ordine sono responsabilità, comunità e ospitalità, propone contemporaneamente un modo di apprendere collettivo, dove si studia in tavoli comuni, i bambini si aiutano, gli insegnanti non hanno la cattedra, spesso non ci sono i libri, perché tutto il materiale viene auto-prodotto. Di qui il ringraziamento al Rotary che, donando alcuni scaffali alla scuola, ha dato un maggiore impulso ad attuare a Casalbordino tale interessante iniziativa.

L’ing. Giancarlo Spadaccini, responsabile degli arredi della “Scuola Senza Zaino”, ha parlato del suo impegno nel rendere concreta l’iniziativa sul fronte degli spazi, affinché gli alunni siano facilitati nel mettere in rete i loro cervelli e le loro competenze.

La prof.ssa Maria Spagnoli ha approfondito la figura della insegnante ai primi del ’900, presentando il lavoro formativo della nonna, la maestra Travaglini, che diede lezioni anche ad Enrico Mattei, fornendogli gli strumenti per la sua formazione futura.

Lo storico Paolo Calvano ha svolto il suo intervento, incentrandolo tutto sugli studi di Enrico Mattei come alunno della Scuola Elementare di Casalbordino e come studente al Regio Istituto di Vasto.

Il dott. Gianfranco Bonacci con un eloquio molto coinvolgente ha presentato ai ragazzi episodi inediti della vita di Enrico Mattei, l’uomo della rinascita economica dell’Italia, mentre il Col. Luciano Calabrò, Comandante Provinciale dei Carabinieri di Chieti, ha ricordato la valenza educativa data ad Enrico Mattei dal padre Antonio, maresciallo dei Carabinieri.

Infine l’ins. Roberta Pesce ha presentato le aule della “Scuola Senza Zaino” di Casalbordino.

L’evento si è chiuso con l’esibizione degli alunni che hanno eseguito l’inno della “Scuola senza Zaino”.

LUIGI MEDEA

Più informazioni su