vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Venerdì 21 luglio la seconda edizione del Carnevale estivo a Vasto Marina foto

Più informazioni su

VASTO. Tutto pronto per la seconda edizione della sfilata dei carri in programma venerdì 21 luglio alle ore 21:00 a Vasto Marina, l’evento, organizzato dal Comune di Vasto, l’associazione del Carnevale Scernese, il Consorzio Vivere Vasto Marina e la Dmc. Il programma dell’iniziativa è stato illustrato nel dettaglio questa mattina in conferenza stampa, dal sindaco Francesco Menna, l’assessore Carlo Della Penna, e alcuni rappresentanti dell’associazione del Carnevale Scernese.

conferenza carnevale

Un evento importante –ha detto il sindaco di Vasto Francesco Menna– manifestazione molto apprezzata, da cittadini e turisti, che ci auguriamo richiami tanta gente anche quest’anno

La sfilata prenderà il via da Lungomare Duca degli Abruzzi e raggiungerà Viale Dalmazia e Via Zara per poi tornare su Viale Dalmazia e nuovamente sul lungomare fino agli stabilimenti balneari. Saranno 6 i carri che sfileranno, due in più rispetto all’anno scorso. L’organizzazione ha previsto anche la presenza di artisti di strada, mascotte cartoon festival, brasilian e street band.

“Siamo giunti alla seconda edizione –ha aggiunto l’assessore Carlo Della Penna– abbiamo perfezionato ciò che si poteva migliorare”.

Grande soddisfazione è stata espressa anche dal presidente del Consorzio Vivere Vasto Marina Massimo Di Lorenzo che si augura una maggiore partecipazione rispetto allo scorso anno quando alla manifestazione hanno preso parte oltre 60 mila persone.

“Sono necessari almeno tre mesi – ha aggiunto Marcucci il presidente dell’associazione Scernese – per preparare la sfilata . Quest’anno tra le novità sarà proposto un carro con un campo sportivo”.

Un Carnevale che ogni anno richiede sforzi, tempo e grande lavoro da parte di tutti, ma la cui riuscita è garantita.

“E’ importante –ha concluso Michele D’Annunzio dirigente III settore – promuovere il territorio e non la singola città. Questa è la carta vincente”.

 

Più informazioni su