vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

“Frammenti d’Antico”: il 18 agosto a Bagnoli del Trigno

Più informazioni su

BAGNOLI DEL TRIGNO. Da 23 anni, Frammenti d’ Antico conquista sempre e si rinnova confermando il suo fascino, grazie alla Compagnia di Cultura Popolare “La Perla del Molise”, presieduta dal dott. Franco Mastrodonato. Per una sera abitanti e visitatori vivranno in una atmosfera senza tempo: pagine di storia, tradizione e sentimenti della Bagnoli del Trigno che fu.
Il programma dell’ edizione 2017 si arricchisce di nuovi eventi nell’ evento. Tra questi, la maschera dell’ Uomo – Orso di Jelsi, che sarà rappresentata eccezionalmente a Bagnoli.
Venerdi 18 agosto dalle 17.30, si accenderanno i riflettori su “Frammenti d’Antico”.
La sfilata del corteo storico lungo le strade del paese, con la straordinaria partecipazione dell’attore Roberto Farnesi, affermato attore di cinema e tv. Sul grande schermo ha lavorato tra gli altri con Verdone, Neri Parenti, Raffaele Mertes. Ma è in tv che con la presenza costante in ruoli centrali di fiction e programmi di successo, ha costruito una grande popolarità nel corso di una carriera ormai ventennale. Dal ruolo di Andrea Fiore in “Solo per amore-Destini incrociati” andato in onda qualche mese fa su Canale 5, a “Le tre rose di Eva”, “Carabinieri” o “Centovetrine”, sono circa venti le serie amate dal grande pubblico in cui è stato protagonista.
Il bellissimo della tv sarà impegnato nel ruolo del Duca, affiancato da Benedetta Belmonte, Miss Molise 2016.
Venerdi 18 agosto, dalle 18.00, Il Duca e la Corte attraverseranno in corteo tutto il paese, indossando gli splendidi costumi ispirati all’ epoca firmati dalla stilista di fama internazionale Paola D’Onofrio, di origini bagnolesi. Il corteo farà sosta in piazza Umberto I° per la rievocazione della Electio Sindaci attraverso il sistema “della fava e del fagiuolo”.
Dalle 20,00 del 18 agosto, nel Rione di Santa Caterina si accende invece la Festa nel Borgo: un percorso attraverso vicoli e suggestive piazzette, articolato tra numerose aree di spettacolo e oltre venti stand gastronomici con le migliori espressioni delle tipicità bagnolesi. Dallo “scarcio”, gustosa frittella preparata al momento fino al “macciucch”, latticino fresco di latte locale, passando per pietanze dai nomi fantasiosi e giocherelloni e piatti piu’ robusti come le pappardelle al sugo di cinghiale, lo scattone o la “ciammaruca golosa”, piatto di lumache con particolare condimento.
Da evidenziare, tra le novità, “R Mazzaforr”, semplice ma gradita pannocchia di mais arrosto. Di richiamo sicuramente anche le note dolci come “La ricotta stregata” o “Gli occhi di fata”.
Una delle particolarità di questa edizione, sarà la possibilità di scoprire, per chi non l’avesse mai assaggiato, e di degustare l’ippocrasso: una bevanda di epoca medievale a base di vino ed erbe aromatiche, addolcita con miele.
Tra le 21.30 e le 22.00, una delle principali novità di questa edizione 2017: scenderanno in piazza Olmo, i protagonisti dell’ antica maschera de “L’Uomo-Orso di Jelsi”.
Dalle 23.30 in poi, una successione di momenti emozionanti, capaci di lasciare senza fiato i visitatori che raggiungono Bagnoli del Trigno il 18 di agosto: il “Volo della Fata”, accompagnato da luci e fuochi pirotecnici, dal Castello e fino alla piazza sottostante. Di seguito, la “Dodda”, corteo del corredo della sposa, e lo “Ius Primae Noctis”, il diritto alla prima notte – vera e propria angheria del Duca – che sancirà la rivolta del popolo e sarà da preludio al gran finale con l’incendio artistico del Castello Sanfelice: oltre venti minuti di magie di fuochi d’artificio firmati dalla Nuova Arte Pirica dei maestri Remo e Giuseppe Parente.
Sia durante la sfilata che alternati in vari momenti di spettacolo all’ interno del Borgo, saranno protagonisti artisti, musicisti, attori, trampolieri, sbandieratori.
Francesco Mammola Folk Band, “Fourteen Strings”, Compagnia teatrale “C.A.S.T”, “Alberi Sonori” sono solo alcuni dei nomi in cartellone per questa edizione. Con loro, il gruppo “Voria”, I Giullari di Davide Rossi, i Santandunari di Campobasso, i Musici e gli Sbandieratori di Lucera, e la partecipazione del Gruppo folk “Le Bangale” di Baranello.
Ma tutto l’abitato di Bagnoli sarà da scoprire: novità assoluta e caratterizzante la manifestazione saranno “i banchi degli antichi mestieri”, ben dieci postazioni in cui troviamo ricostruite perfette ambientazioni ispirate alla storia ed alla vita contadina e popolare, ma anche scene e macchine di epoca medievale. Dal ceramista al mastro pellaio, dallo speziale al “Cerusico” e … non mancheranno le sorprese. Oggetti e pratiche forse mai viste dal vivo, che rappresentano la volontà di un approfondimento storico e culturale.
Mentre, tra le tappe ricche di fascino e sentimento, “La Bocca di Cupido”, luogo suggestivo in cui gli innamorati possono esprimere un desiderio, lasciare un saluto, e, per alcuni fortunati, anche essere protagonisti di una foto o di un selfie con Roberto Farnesi nei panni del Duca.
Venerdi 18 agosto, dal pomeriggio a notte, Bagnoli del Trigno si prepara ad accogliere il pubblico delle grandi occasioni, con una organizzazione logistica e di accoglienza appositamente strutturata.

Più informazioni su