vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

L’IZSAM entra nelle Associazioni Temporanee per i progetti integrati di filiera

Più informazioni su

L’IZSAM è entrato nelle due Associazioni Temporanee di Scopo per i progetti integrati di filiera individuati nella strategia del PSR Abruzzo 2014/2020, finalizzati a valorizzare le produzioni zootecniche del Parco Regionale Naturale Sirente Velino

L’IZS dell’Abruzzo e del Molise, l’Ente Parco Regionale Naturale Sirente Velino, lo stabilimento di trasformazione carne Eurocash s.r.l., i cinque distributori Eurocash Family e gli allevatori delle due filiere che operano all’interno dell’area del Parco Naturale Regionale Sirente Velino hanno costituito due Associazioni Temporanee di Scopo – una per la filiera delle carni bovine e una per la filiera ovicaprina – al fine di partecipare all’avviso della prima fase di attuazione dei progetti integrati di filiera individuati nella strategia del PSR Abruzzo 2014/2020. L’obiettivo è la valorizzazione delle produzioni zootecniche del Parco, attraverso lo sviluppo di due progetti pilota volti al miglioramento dell’organizzazione della filiera e all’innovazione di processo e di prodotto.

Il progetto “carne sostenibile del Parco Sirente Velino” si propone di realizzare un nuovo modello di sviluppo agricolo per incrementare il valore del prodotto “carne bovina” del Parco, agendo sulla qualità della vita degli allevatori e preservandone il ruolo fondamentale sulla gestione del territorio dell’area protetta del Parco Naturale Regionale Sirente Velino. Il progetto di innovazione sviluppato dall’IZSAM sotto la responsabilità scientifica del dott. Paolo Dalla Villa, ha l’obiettivo di misurare la sostenibilità del sistema produttivo delle carni bovine nel Parco attraverso la programmazione di un sistema informativo capace di elaborare le informazioni e restituire il livello di sostenibilità del prodotto in base ad indicatori forniti. Sarà inoltre elaborato un disciplinare di allevamento, di trasformazione e commercializzazione che tutti gli attori della filiera si impegneranno a rispettare. Il sistema di produzione sarà tracciato in tutto il suo percorso con una etichetta completa di informazioni nutrizionali e ambientali.

Il secondo progetto pilota “l’agnello del Parco Sirente Velino” per la filiera ovicaprina mira invece a individuare i tagli di ovicaprini che meglio si adattano al consumo moderno e a determinare le tipologie di trasformazione che permettono una miglior utilizzazione e valorizzazione dell’intero animale, riducendo così scarti e costi di lavorazione. La costituzione del marchio dell’agnello del Parco Sirente Velino, porterà ad una maggiore consapevolezza da parte degli operatori della filiera e del consumatore dell’importanza di un sistema produttivo integrato con l’ambiente e con la tutela di specie di interesse naturalistico presenti nel Parco Naturale Regionale Sirente Velino, area protetta della rete Natura 2000. Il progetto garantirà una migliore organizzazione della filiera, oltre che il miglioramento del benessere animale, delle condizioni igieniche e l’adozione di migliori pratiche zootecniche per l’utilizzo dei pascoli.

Le due Associazioni Temporanee di Scopo costituitesi il 29 settembre presso il notaio Mattia Valente di Avezzano – per l’IZSAM era presente il Direttore Amministrativo Giancarlo Cecchini – seguono la convenzione quinquennale sottoscritta i primi di agosto dal Commissario del Parco Naturale Regionale Sirente Velino, Annabella Pace, e dal Direttore Generale dell’IZSAM, Mauro Mattioli. La convenzione impegna i due Enti a collaborare negli ambiti di interesse comune quali la salvaguardia dell’ambiente, delle risorse naturali, del benessere e sanità degli animali domestici e selvatici, l’igiene, la qualità e la sicurezza degli alimenti e della sanità pubblica.

Più informazioni su