La Musica nel Cuore, in tanti all'evento in memoria di Antonio Di Leonardo

Cultura
Vasto lunedì 08 maggio 2017
di redazione
La Musica nel Cuore,  in tanti all'evento in memoria di Antonio Di Leonardo
La Musica nel Cuore, in tanti all'evento in memoria di Antonio Di Leonardo © n.c.
SAN GIOVANNI TEATINO. “La Musica nel Cuore”, questo il titolo dell’evento che si è tenuto ieri sera alla Scuola Civica Musicale di San Giovanni Teatino (Ch) per l’iniziativa dedicata alla memoria del noto maestro e musicista teatino Antonio Di Leonardo. Ad un anno dalla sua scomparsa, avvenuta all’età di 89 anni, tanti artisti si sono radunati per un evento organizzato da familiari ed amici. “Già da un po’ di mesi - ha spiegato il figlio Luciano Di Leonardo – stavamo pensando di organizzare un’iniziativa in memoria di mio padre che fosse dedicata alla musica e alla sua vita. Oggi ci ritroviamo qui a ricordarlo con tanti amici e tutte quelle persone che hanno avuto modo di conoscerlo e non dimenticarlo”. “Una delle sue più grandi passioni – aggiunge – è stata quella di suonare nelle orchestre di fisarmonica, nel corso della sua carriera si è esibito in più di venti orchestre tra Italia e Canada. Ma dai suoi racconti quella che gli era rimasta impressa nel cuore era la Fisorchestra, da lui stesso fondata, e diretta dal Maestro Gianfranco Tatasciore. Il suo sogno era quello di riunire i musicisti dopo quasi quarant’anni, dato che l’ultima esibizione dell’orchestra risale al 14 maggio del 1980 al Teatro Marrucino di Chieti, per tornare a suonare insieme. Abbiamo tenuto fede al desiderio di mio padre e questa sera l’orchestra si è di nuovo esibita con tutti i musicisti”. Emozionante la scaletta dell’evento al quale hanno partecipato artisti del calibro di Sylvia Pagni, fisarmonicista di fama internazionale, Fabio D’Orazio, Vincenzo e Ruben De Ritis, Roberto Torto, Ivano Cavallucci, Francesco Monaco, Luciano Di Leonardo, Arianna Di Pasquale, Diana Baboro e Federica Dore. Le esibizioni sono state intervallate dalla proiezione di video documentari sulla vita del Maestro Antonio Di Leonardo. Inoltre è stata allestita una ricca esposizione di fisarmoniche e organetti realizzati dalle mani del Maestro. Il momento più toccante è stato sicuramente l’esibizione della famosa “Fisorchestra Di Leonardo” diretta dal Maestro Gianfranco Tatasciore che ha eseguito tre brani, l’ultimo dei quali “Caro amico mio” scritto dal maestro Tatasciore in memoria dell’amico Antonio Di Leonardo. Come lo ha definito il figlio Luciano è stato “un evento dedicato alla musica, alle emozioni e al cuore”. E non poteva essere altrimenti per ricordare al meglio un musicista e un grande uomo che ha fatto della musica la ragione della sua vita. “Non importa essere un professionista o un principiante, chi si avvicina alla musica non sarà mai solo” diceva il Maestro Antonio Di Leonardo.