Il Consiglio dei ministri impugna legge della Regione Abruzzo

Flash News
Vasto venerdì 06 ottobre 2017
di redazione
Il Consiglio dei ministri impugna legge della Regione Abruzzo
Il Consiglio dei ministri impugna legge della Regione Abruzzo © n.c.
ROMA. Il Consiglio dei ministri, su proposta del Presidente Paolo Gentiloni, ha esaminato quarantasei leggi delle Regioni e delle Province Autonome e ha deliberato: di impugnare: la legge della Regione Abruzzo n. 40 del 01/08/2017, recante “Disposizioni per il recupero del patrimonio edilizio esistente. Destinazioni d’uso e contenimento dell’uso del suolo, modifiche alla L.R. 96/2000 ed ulteriori disposizioni”, in quanto, nel disciplinare il recupero dei vani e locali accessori e seminterrati, situati in edifici esistenti o collegati direttamente ad essi, da destinare ad uso residenziale, direzionale, commerciale o artigianale, presenta profili di illegittimità con riferimento a varie disposizioni, che appaiono invadere la competenza legislativa statale in materia di tutela dell’ambiente (art. 117, comma 2, lettera s), della Costituzione) e di governo dei territori (art. 117, comma 3, della Costituzione), consentendo interventi di recupero anche in deroga ai limiti e prescrizioni edilizie degli strumenti urbanistici ed edilizi comunali vigenti, ovvero in assenza dei medesimi;