Accordo fra l'IZS dell'Abruzzo e Molise e la FAO per rafforzare il "Sistema Informativo Laboratori for Africa"

Flash News
Vasto giovedì 23 novembre 2017
di redazione
Accordo fra l'IZS dell'Abruzzo e Molise e la FAO per rafforzare il Sistema Informativo Laboratori for Africa
Accordo fra l'IZS dell'Abruzzo e Molise e la FAO per rafforzare il Sistema Informativo Laboratori for Africa © n.c.
ABRUZZO. L’Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell’Abruzzo e del Molise “G. Caporale” ha siglato un nuovo accordo con l’Organizzazione per l’Alimentazione e l’Agricoltura delle Nazioni Unite - FAO, relativo alla formazione, al supporto e alla fornitura del SILABfA ai laboratori veterinari centrali di alcuni Paesi africani. Il SILABfA (SIstema Informativo LABoratori for Africa), è un applicativo per la gestione delle attività diagnostiche dei laboratori veterinari che soddisfano i requisiti dell’accreditamento, sviluppato dall’IZS dell’Abruzzo e del Molise nel 2009, adattando alle esigenze di carattere organizzativo e tecnologico dei Paesi africani il sistema informativo in uso nei laboratori italiani, sempre sviluppato dall’IZSAM nei primi anni ’90. L’accordo riguarda un progetto della durata di 18 mesi, per un finanziamento di 325.000 euro, che si propone di rafforzare l’uso dell’applicativo SILABfA nei Laboratori africani di Etiopia, Kenia, Tanzania e Uganda e, soprattutto, di estenderlo a 3 Paesi francofoni: Costa d’Avorio, Camerun e Senegal. L’accordo prevede inoltre la revisione e la distribuzione dell’applicativo in lingua inglese e francese, l’integrazione in SILABfA tramite app del Manuale veterinario per il prelievo e l’invio di campioni al laboratorio, pubblicato dall’IZSAM nel 2011, e l’integrazione con sistemi informativi esterni nazionali (ad esempio le anagrafi) e internazionali. I rapporti di collaborazione tra l’IZS dell’Abruzzo e del Molise e la FAO sono iniziati oltre 25 anni fa. Nel 1992 l’Istituto è stato nominato Centro di Collaborazione FAO per l’Epidemiologia e l’Informatica. Nel 2012 l’Organizzazione per l’Alimentazione e l’Agricoltura delle Nazioni Unite ha riconosciuto l’IZSAM Centro di Referenza FAO per l’Epidemiologia Veterinaria, in virtù delle attività di alto profilo tecnico-scientifico svolte dall’Istituto in questo campo e nei settori della valutazione del rischio, dello sviluppo di Sistemi Informativi Geografici e di applicativi web per la sorveglianza delle malattie trasmesse da vettori. Le prime istallazioni in Africa di SILABfA da parte dell’Istituto sono del 2010, del 2013 sono invece i primi accordi siglati tra IZSAM e FAO. Al termine di questo ulteriore accordo, stipulato il 15 novembre, saranno 11 i Paesi africani ad utilizzare il SIstema Informativo LABoratori for Africa: Botswana, Costa d’Avorio, Camerun, Etiopia, Kenya, Namibia, Senegal, Tanzania, Uganda, Zambia e Zimbabwe. Manuel Graziani