L'abruzzese Jacopo Sipari trionfa con il "Rigoletto" in Nicaragua

Fondazione del Festival Pucciniano

Flash News
Vasto mercoledì 21 marzo 2018
di La Redazione
L'abruzzese Jacopo Sipari trionfa con  il
L'abruzzese Jacopo Sipari trionfa con il "Rigoletto" in Nicaragua © Jairo Cajina

MANAGUA. Grandissimo successo di pubblico e critica per il giovane direttore d’orchestra aquilano Jacopo Sipari di Pescasseroli, direttore artistico del Festival Internazionale di Mezza Estate - Città di Tagliacozzo, per il terzo anno di seguito "direttore invitato" al Terzo Festival Pucciniano e dell'Opera Lirica di Latinoamerica, in programma a Managua a Marzo 2018 e organizzato dalla Fondazione Festival Pucciniano unitamente alla Fundacion Incanto e al governo Nicaraguense.

Dopo La Boheme nel 2016 e Madama Butterfly nel 2017, Sipari, appena tornato dai Balcani dove era stato chiamato come direttore di La Boheme, Nabucco e Aida nei Teatri di Stato di Serbia e Romania, ha diretto Rigoletto di Verdi nel magnifico Teatro Nacional Ruben Dario con l’Orchestra del Festival Pucciniano e numerosi artisti italiani e nicaraguensi.

Nel ruolo del Duca di Mantova l’applauditissimo tenore Laureano Ortega, (figlio del Presidente della Repubblica Daniel), creatore, insieme al console Moreno Gabrielli e a Franco Moretti (direttore generale della Fondazione Festival Pucciniano) del Festival Pucciniano e dell’ Opera Lirica Latinoamericana.

Nel ruolo di Rigoletto, Florin Estefan, noto baritono rumeno, direttore generale dell’Opera di Cluj, che aveva gia’ collaborato con Sipari nei Carmina Burana di apertura al Festival di Tagliacozzo, nel ruolo di Gilda, la siciliana Micaela Sarah D'Alessandro, Sparafucile - Emmanuel Fullerton, Maddalena - Gabriela Escoto, il Conte Monterone - Osman Gomez.

Regia di Luca Ramacciotti, acclamato regista italiano che aveva diretto Sipari in Butterfly sempre per la Fondazione Puccini.

Tutti i costumi sono stati realizzati da Nicaragua Disegna, il massimo istituto di moda nicaraguense, costituito da straordinari fashion designer del territorio come Ian Crespin, Erick Bendaña, Dulce Salgado e Carlos René Cruz, guidati da Camila Ortega e Shantall Lacayo.

Il concept di entrambe le opere era quello di creare una sinergia tra la tradizione musicale classica italiana e le fonti tradizionali di ispirazione nicaraguense dove si ravvedono sia la leggenda de “le Villi” che, in un certo qual modo, quella di Rigoletto.

A dirigere la seconda opera in programma, Le Villi di Giacomo Puccini, il grande direttore britannico Jan Latham – Koenig, attuale direttore del Novaya Opera di Mosca, gia’ direttore principale del Teatro dell’Opera di Roma e di alcuni tra i piu’ prestigiosi teatri al mondo.

“Il Nicaragua ha la forza ogni volta di regalarmi immense emozioni. Ho trovato qui ormai come una seconda patria, un luogo dove ritrovare me stesso e dove vivere a pieno la mia passione per la musica. Lavorare con artisti ricchi di così forte passione e amore fa bene al cuore. Per questo ringrazio dal profondo del cuore i carissimi amici Laureano Ortega e Franco Moretti unitamente a tutti coloro che hanno reso possibile questa bellissima produzione. Aggiungo poi il privilegio di aver potuto collaborare con un direttore tanto illustre e di indiscussa fama mondiale come il Maestro Latham - Koening”.

Il tenore Laureano Ortega sarà eccezionalmente presente in Italia, per promuovere il grande progetto musicale orami da diversi anni in atto in Nicaragua, ospite di un grande concerto in programma il 13 Aprile a Benevento e il 14 Aprile 2018 a Roma in collaborazione con la Fondazione Festival Pucciniano e il Conservatorio di Benevento. Dirigeranno i due concerti lo stesso Maestro Jacopo Sipari e il Maestro Alberto Veronesi, Presidente della Fondazione Festival Pucciniano.

Lascia il tuo commento
commenti