Che festa nei paesi di minoranza linguistica croata per la finale mondiale

Flash News
Vasto sabato 14 luglio 2018
di La Redazione
Croati del Molise
Croati del Molise © Termolionline.it

ACQUAVIVA COLLECROCE. A giudicare dall’enfasi e dal trasporto con cui i tifosi di calcio italiani e gli sportivi in genere hanno quasi adottato la nazionale croata, che domani si batterà a Mosca contro la Francia per la conquista del campionato del mondo Fifa, sembra quasi che tutta la penisola sia una amplificazione dell’enclave di minoranza linguistica che ormai ruota su quattro perni, poiché ai centri di Montemitro, Acquaviva Collecroce e San Felice del Molise si è aggiunto Tavenna. Allora, abbiamo sollecitato proprio amministratori e persone note del territorio a dirci come stanno vivendo questo magic moment della squadra capitanata dal fuoriclasse Luka Modric, forse la più talentuosa del mondiale assieme a Belgio e Francia. In primis, la delegata del Governo croato in Molise, Antonella D’Antuono.

«Si tiferemo per loro... io sono felice perché il mondo conoscerà la Croazia e il popolo croato, tutti uniti, Croazia un solo cuore e una sola anima». Valentina Giorgetta, ex sindaco di Montemitro, «Abbiamo già seguito con passione tutto il percorso della nazionale croata che ci consola, in parte, della indigesta assenza degli azzurri. Ovviamente dalla semifinale in poi l’orgoglio di veder la nazionale croata battersi con successo con le squadre più blasonate del mondo è cresciuto esponenzialmente. Per domenica si prevedono maxi-schermi o similari (vista l’ora pomeridiana che non consente la proiezione all’aperto). Siamo in collegamento con altri gruppi di croati a Roma e Milano, ad esempio, con i quali ci scambiamo inviti, foto ed esultanza! A Montemitro si prospetta maxi spaghettata “Luk uljie i paparolica ljiuta” - aglio olio e peperoncino - perché comunque vada sarà una festa!»

Ad Acquaviva Collecroce il sindaco Francesco Trolio è stato lapidario, tiferemo Croazia, e ha aggiunto bandiere e simboli del pallone. Ma poi aggiunge, «Ad Acquaviva Collecroce è stato molto sentito il mondiale di calcio 2018 e i cittadini hanno seguito con passione i successi della nazionale croata. In particolare quest'anno che ha visto nella nostra comunita la visita della Presidentessa Kolinda, la quale pochi giorni fa ha inviato una splendida lettera di ringraziamento per la calorosa accoglienza che ha ricevuto dalla nostra comunita. Ora ci organizziamo per la finale di domenica, molte persone ci contattano perche vorrebbero venire qui a vedere la finalissima del mondiale di calcio. Infine, Simone Spadanuda, per Tavenna, «Per quanto riguarda la finale stavamo pensando di mettere lo schermo gigante in villa ma abbiamo problemi visto che è giorno. Sicuramente tiferemo Croazia, come abbiamo già fatto durante le altre partite, nella semifinale c’era un bel gruppetto di persone che tifava ed ha gioito per la vittoria. Probabilmente in caso di vittoria si farà anche qualche sfilata con le bandiere. Peccato per l’orario».