Valori sballati nelle acque di Punta Penna, Menna: "Speculazione politica che fa male alla città"

Cianci: "Sono in corso le opportune verifiche per accertare la fonte dell’inquinamento”.

Politica
Vasto sabato 14 luglio 2018
di La Redazione
Più informazioni su
Spiaggia di Punta Penna
Spiaggia di Punta Penna © Vastoweb

VASTO. Speculare politicamente in piena estate su una vicenda relativa all’inquinamento di un piccolo tratto della costa vastese è davvero disdicevole”. Con queste parole il sindaco di Vasto, Francesco Menna ha commentato gli attacchi fatti attraverso gli organi di informazione all’assessore al ramo ed all’Amministrazione Comunale che ha soltanto dato seguito a quanto previsto dalle leggi vigenti.

“Nel momento in cui l’ARTA ha rilevato una leggera alterazione, di un valore, nelle acque prelevate nei pressi del molo di ponente del Porto di Punta Penna – ha aggiunto Menna - c’è stato chi ha fatto a gara per amplificare la notizia, arrecando non poco danno all’economia turistica della nostra città. Sono queste situazioni che, specie d’estate quando la popolazione aumenta, si registrano in molte località balneari. Solo a Vasto ci si preoccupa di diffondere ai quattro venti la notizia. Sfiderei chiunque a farmi sapere in quali realtà portuali è possibile fare il bagno”.

L’ARTA sta provvedendo – ha concluso l’assessore alle aree protette, Paola Cianci - ad effettuare ulteriori prelievi per verificare la balneabilità delle nostre acque, risultate fino a ieri l’altro perfette alle analisi di laboratorio. Abbiamo trasmesso immediatamente l’ordinanza sul divieto di balneazione alla Capitaneria di Porto e alla Forestale. Sono in corso le opportune verifiche per accertare la fonte dell’inquinamento”.