Quattro animatori digitali del chietino si raccontano dopo il progetto “Digital Expert Innovators"

Ad un anno di distanza dall'esperienza in Belgio, un seminario e due workshop per innovare la didattica

Vasto mercoledì 14 marzo 2018
di La Redazione
Quattro animatori digitali del chietino si raccontano dopo il progetto “Digital Expert Innovators
Quattro animatori digitali del chietino si raccontano dopo il progetto “Digital Expert Innovators" © Digital Expert Innovators

CASTEL FRENTANO. Un lungo pomeriggio di lavoro e di confronto per gli insegnanti di quattro Istituti Comprensivi della provincia di Chieti (Bucchianico, Chieti 3, Castel Frentano e Nuova direzione didattica di Vasto) che hanno partecipato al seminario e ai due workshop tenuti dai rispettivi animatori digitali (Antonello Antonelli, Enrica Polidoro, Giuseppina D'Antonio e Marina Iovacchini) ad un anno esatto dall'esperienza degli stessi a Bruxelles presso la Scuola UNESCO, nell'ambito del progetto dell'Ufficio Scolastico Regionale “Dig.E.I. - Digital Expert Innovators”: scuola ospitante, l'Istituto Comprensivo di Castel Frentano, guidato dal dirigente scolastico Paola Cianciosi, partecipanti una cinquantina di docenti.

Il racconto dell'esperienza di una scuola innovativa e digitale come quella visitata dai quattro animatori digitali ha occupato la prima parte dell'iniziativa: sono scorse le immagini della settimana di job shadowing nella capitale belga, dal 5 all'11 marzo 2017, con i numerosi ricordi e le tante novità didattiche apprese, in un istituto che ha fatto del digitale la sua forza, prevedendo per ogni alunno una postazione multimediale e cancellando il ricorso ai libri. Il punto di forza dell'esperienza belga è la capacità di fare rete tra le scuole, che condividono programmi, obiettivi e metodi didattici, e la costante attenzione ai bisogni e al benessere degli alunni che raggiungono un'alta autonomia, grazie all'educazione impartita sin dalla scuola dell'infanzia.

La seconda parte del pomeriggio formativo è stato dedicato a due workshop che hanno illustrato ai partecipanti altrettanti strumenti informatici utili per l'insegnamento: il primo, Symbaloo, che permette la creazione di webmix che aiutano a riunire in un unico ambiente le risorse didattiche utili per una lezione; il secondo, Screencast-o-matic, che serve per la creazione di videolezioni da proporre in classe o come ausilio didattico domestico.

A conclusione del pomeriggio formativo, gli animatori digitali hanno presentato il loro learning object, realizzato con Symbaloo, consistente in una raccolta di risorse originali, realizzate dal team, per la presentazione agli alunni della scuola primaria delle quattro operazioni matematiche fondamentali.