Mercoledì 23 Luglio 2014 | Accedi | Scrivici

Stampa | « Torna alla Versione Completa
  • Versione Stampa
  • Invia via Mail

Le regole per la guida sicura nel Codice della Strada

Angela Pennetta
L’ultimo intervento legislativo in materia di guida sotto l’influenza di alcool è molto recente, la nuova normativa infatti è in vigore da circa un anno ed in ogni caso sono all’ordine del giorno dibattiti e polemiche che si scatenano riguardo quest’argomento.

In particolare l’art. 33 della legge n. 120 del 29 luglio 2010 è intervenuto in modifica degli art. 186 e 187 del Codice della Strada ed ha introdotto il nuovo art. 186 bis il quale mira a stabilire norme di comportamento ad hoc per quelle categorie di soggetti considerati ad alto rischio, ossia quei conducenti che abbiano meno di 21 anni, i neopatentati ed infine di coloro che esercitano per professione l’attività di trasporto di persone o di cose.

Per queste categorie di soggetti, infatti, vige un codice di c.d. “tolleranza zero” per cui il legislatore ha previsto un aumento, da un terzo fino alla metà, delle pene stabilite per le altre categorie di conducenti.
Innanzitutto è bene capire quali sono i rischi a cui si può andare incontro se si guida in stato di alterazione psico-fisica.

In tema di guida in stato di ebbrezza le sanzioni risultano differenziate a seconda del tasso alcolico presente nel sangue; e specificatamente per un tasso ricompresso tra 0,5 g/l e 0,8 g/l si può incorrere in un’ammenda da 500 € fino a 2,000 €, a cui va aggiunta la sanzione amministrativa della sospensione della patente di guida da un minimo di tre ad un massimo di sei mesi.

Per valori superiori a 0,8 g/l ma inferiori a 1,5 g/l  la pena dell’ammenda va da un minimo di 800 € ad una massimo di 3.200 € e l’arresto fino a sei mesi.

Quando invece il tasso alcolico nel sangue supera 1,5 g/l le pene arrivano ad essere davvero pesanti: l’ammenda prevista può ammontare fino a 6.000 €, l’arresto da sei mesi ad un anno e la sospensione della patente di guida fino a due anni; a tutto questo si aggiunge anche la confisca del veicolo, salvo il caso in cui lo stesso appartenga ad una persona che risulti estranea al reato. Inoltre nell’eventualità di recidiva nel biennio si va incontro in ogni caso alla revoca della patente!
Il discorso non cambia di molto se si guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti; in questo caso non esiste una tabella di riferimento bensì una sola sanzione che poi risulta essere la più severa fra quelle previste dall’art. 186.

Come è facile capire le sanzioni per guida in stato di alterazione sono tutt’altro che lievi, e ad aggravare ancora di più queste disposizioni vi è il fatto che nel momento in cui si viene fermati non ci si può affatto esimere dal sottoporsi al test! Il semplice rifiuto significa infatti commettere un illecito penale e rispondere della violazione più grave prevista dalla normativa, ossia dell’arresto da tre mesi ad un anno e dell’ammenda da 1.500 a 6.000 €. Il rifiuto è ammesso dunque solo dietro giustificato motivo, quale potrebbe essere ad esempio l’impossibilità fisica a seguito di un incidente stradale.

Di conseguenza chi rifiuta di fare l’alcooltest rischia di subire un processo per un duplice reato: la guida in stato di ebbrezza sintomatica, in quanto non è stato possibile procedere all’effettuazione dell’etilometro, e il reato previsto per il rifiuto di sottoporsi al test!

La conoscenza di queste poche ma importanti regole è fondamentale poiché, come già ricordato all’inizio dell’articolo, la normativa di riferimento è abbastanza recente e dunque manca ancora nelle persone un’effettiva consapevolezza dei rischi a cui vanno incontro mettendosi al volante dopo aver bevuto “un bicchiere di troppo”, ma soprattutto perché è molto facile rendersi conto, anche semplicemente sfogliando le pagine di un quotidiano, come questo fenomeno continui ad assumere nella realtà dimensioni certamente non trascurabili.

Angela Pennetta Avvocato

angelapennetta@libero.it

ARCHIVIO RUBRICHE DI ANGELA PENNETTA
ARCHIVIO DI TUTTI GLI AUTORI
RSS RUBRICHE

»»» Guadagna in Immobili Senza Soldi «««

Come Acquisire Immobili
da Professionisti


Come Vivere di Rendita
in Immobili

Documento senza titolo

Almanacco del giorno

Mercoledì, 23 luglio 2014

Santo del giorno

Meteo

Vasto

  • Oggi
    Soleggiato
    21 25
  • Domani
    Temporali
    21 26
  • Dopodomani
    Temporali
    21 26
Stampa | « Torna alla Versione Completa