vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Trignina, il comitato torna alla carica: alzare i limiti di velocità

Più informazioni su

VASTO – La prossima battaglia sarà quella per ottenere l’innalzamento del limite di velocità sulla Trignina da 70 a 90 chilometri orari. Il comitato “Pro Trignina Abruzzo-Molise” diventa associazione. Lo hanno stabilito i partecipanti alla riunione di giovedì scorso. Approvato anche lo statuto del nuovo sodalizio. Continua, dunque, la lotta contro gli autovelox “imboscati” lungo la statale 650. “Pro Trignina” prepara la class-action, l’azione collettiva per ottenere il risarcimento dei danni subiti dagli automobilisti a causa delle multe comminatedai Comuni per mezzo di apparecchiature nascoste lungo l’arteria che collega Abruzzo, Molise e Campania. “L’associazione, che sarà un movimento ‘del’ e ‘nel’ territorio – spiega il presidente, Antonio Turdò – oltre ad interessarsi di tutto ciò che riguarda la sicurezza stradale, avrà i seguenti scopi: innalzamento del limite di velocità da 70 a 90 chilometri orari; impegno dei Comuni o dell’Anas a rendere la strada più sicura con illuminazione delle corsie di accelerazione e decelerazione; miglioramento della viabilità sulla Fondo Valle Trigno e nel comprensorio; impegno delle forze dell’ordine a promuovere il rispetto dei dettami del codice della strada; sollecitare la creazione ed il  miglioramento  dei punti di attesa degli autobus per i viaggiatori; promozione e sviluppo dell’associazionismo fra i consumatori e gli utenti, al fine di garantire ad ognuno la partecipazione ai benefici della vita associativa, sostenendo tutte quelle iniziative di singoli e di gruppi che consentano la partecipazione democratica di ognuno e che possano dare un contributo alla crescita del movimento per la difesa dei diritti e dei doveri degli automobilisti, degli utenti e dei consumatori; promozione dello sviluppo della Vallata del Trigno”.  Intanto, i Comuni vanno dritti per la propria strada. Nei giorni scorsi la presa di posizione della polizia municipale di Cupello, che sostiene la regolarità dei controlli sulla velocità eseguiti con l’autovelox. Le apparecchiature elettroniche sono tornate di recente ad essere lo spauracchio degli automobilisti che percorrono la Fondo Valle Trigno.

 

Più informazioni su