vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Un nuovo centro commerciale? Ritucci: si faccia all'Incoronata

Più informazioni su

VASTO – Si faccia un nuovo centro commerciale sui terreni di proprietà del Comune di Vasto in località Incoronata. Lo chiede Lucio Ritucci, ex assessore e consigliere comunale fino al 2006, in una lettera aperta al sindaco, Luciano Lapenna “In merito alla grande distribuzione alimentare – si legge nella missiva – Vasto è all’ultimo posto tra le città della provincia di Chieti. Dagli anni Novanta la politica delle amministrazioni comunali vastesi è stata quella di non insediare altri centri commerciali di grosso livello. La nostra città, in base alla popolazione, al ruolo che dovrebbe svolgere come capoluogo del comprensorio e allo sviluppo urbanistico ed abitativo dei quartieri Incoronata, Pagliarelli e Punta Penna, ha la necessità di un nuovo centro commerciale moderno, all’altezza dei tempi e delle nuove esigenze. E’ inutile nascondere che nella nostra città vi è quasi un monopolio sotto l’aspetto commerciale della grande distribuzione, con ripercussione sui prezzi di vendita che sono – sostiene Ritucci – senz’altro i più cari sul mercato della provincia di Chieti. Le ragioni per le quali l’insediamento dovrebbe avvenire nel quartiere Incoronata e sui terreni di proprietà del Comune (circa 40 ettari pianeggianti che l’allora sindaco Notaro comprò dalla Curia per 180 milioni di lire) sono le seguenti: con il nuovo insediamento commerciale andremo a dare un servizio e dei prezzi di vendita meno cari a tutta la città, oltre che al comprensorio del Vastese, in modo particolare alle famiglie dei quartieri Incoronata, Pagliarelli e Punta Penna; con la vendita del terreno (con gara a base d’asta al rialzo) il Comune incasserebbe molti soldi che potrebbero essere utilizzati per la costruzione di abitazioni per le famiglie povere della nostra città”. Secondo l’ex assessore, “il nuovo centro commerciale darebbe una risposta anche al grave problema occupazionale di tanti giovani vastesi (gli esperti calcolano un incremento occupazionale di circa 300 unità tra occupati diretti ed indiretti)” e l’ubicazione all’Incoronata “avrebbe – prevede Ritucci – tutti i requisiti necessari per avere successo (è vicino al parco Aqualand, oltre che a strade di accesso come via Incoronata, statale 16 e casello autostradale Vasto Nord) e potrà servire anche i Comuni vicini: Casalbordino, Torino di Sangro e Fossacesia”.

Più informazioni su