vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Asl a rischio, spunta una proposta per salvarla

Più informazioni su

VASTO – “E’ possibile salvare la nostra Asl? Sì, accorpando Chieti e Pescara e mantenendo Lanciano-Vasto, allargata a Ortona e Guardiagrele”. E’ Nicola D’Adamo, consigliere comunale di “Uniti per Vasto” a rilanciare in città la proposta dopo che “l’associazione ‘Frentania Provincia’ di Lanciano, presidente Pino Valente – scrive D’Adamo – ha sollecitato il Consiglio comunale di Lanciano ad assumere un impegno formale sulla riorganizzazione delle Asl abruzzesi, approvando un ordine del giorno a sostegno dell’ipotesi di riorganizzazione proposta dal consigliere regionale del Pdl Emilio Nasuti, che prevede l’accorpamento delle Asl di Chieti e Pescara e il mantenimento della Asl Lanciano-Vasto con l’estensione della competenza anche sugli ospedali di Ortona e Guardiagrele. Un’idea – commenta D’Adamo – che, quasi quasi, mi piace e che rilancio ai colleghi consiglieri comunali di centrosinistra e centrodestra. Sentiamo cosa ne pensano. Per una simile azione naturalmente abbiamo anche bisogno del sostegno dei consiglieri regionali e provinciali di ambedue gli schieramenti”. Nei giorni scorsi si è parlato di un possibile piano di riordino della sanità regionale, sommersa di debiti. Un progetto tramite il quale la Regione potrebbe disporre la creazione di un’unica Asl in Provincia di Chieti, con la conseguente soppressione dell’azienda sanitaria di Lanciano-Vasto.

Più informazioni su