vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Respinto il ricorso dei vigili urbani: devono fare il turno di notte

Più informazioni su

SAN SALVO – I vigili urbani non possono rifiutarsi di svolgere il servizio notturno. Lo ha deciso il Giudice del lavoro presso il Tribunale di Vasto, respingendo il ricorso presentato dai “fischietti” di San Salvo. Una sentenza che avrà effetti anche a Vasto, dove da tre anni è in atto un tira e molla tra l’amministrazione Lapenna ed i rappresentanti degli agenti municipali sul turno di notte. A luglio, le parti hanno raggiunto in extremis l’accordo che era saltato nelle ultime due stagioni estive. La decisione della magistratura vastese avrà delle ripercussioni sulla futura organizzazione dei servizi di vigilanza: “Questa sentenza – conferma  il sindaco di San Salvo, Gabriele Marchese – è importante non solo per la nostra città, ma per tutto il territorio in quanto chiarisce che esiste l’obbligo, per gli appartenenti al corpo di polizia urbana, di assicurare la vigilanza notturna senza controprestazioni”. Gli agenti municipali chiedevano l’annullamento della disposizione con cui il primo cittadino li obbligava ad espletare il servizio notturno fino alle due di notte. “A tale disposizione – si legge in una nota del Comune di San Salvo – si uniformava il provvedimento del comandante. Nella lettura della sentenza si evincono due principi fondamentali: non sussiste nessun obbligo per l’amministrazione comunale di armare il personale di polizia municipale; inoltre, l’orario di servizio notturno deve essere svolto a prescindere dall’armamento in quanto non vi è alcun collegamento tra la facoltà di armamento e lo svolgimento del servizio notturno”.
Soddisfazione è stata espressa, oltre che dal sindaco, anche dall’assessore alla Polizia municipale, Domenico Di Stefano.  Marchese sottolinea che “il Comune sta facendo e farà ogni sforzo per la sicurezza della città. Il sistema di videosorveglianza e l’assunzione di sette vigili estivi vanno in questa direzione. Non potevamo – conclude il capo dell’amministrazione comunale – lasciare senza vigilanza notturna San Salvo in presenza di migliaia di ospiti”.

Più informazioni su