vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Pro Vasto, Di Meo deluso: " Siamo stati presuntuosi"

Più informazioni su

VASTO – “Siamo scesi in campo presuntuosi, con la convizione di essere forti. Inceve, per vincere devi lottare e crederci sempre”. Altrimenti, perdi 3-0, come ha fatto la Pro Vasto a Prato. Pino Di Meo si aspettava dai suoi ragazzi un esordio tra i professionisti totalmente diverso, “anche se – ricorda il tecnico di Trani – pure lo scorso anno siamo partiti male, ma poi abbiamo rialzato la testa e conquistato tante vittorie”.
Ma in Toscana “abbiamo creato 7-8 palle gol, alcune clamorose con Ludovisi e Soria. Invece, hanno vinto loro sue due azioni regalate da noi ed una terza molto bella”, quella che ha fissato il risultato sul definitivo 3-0. “Se queste cose le vai a raccontare a chi la partita non l’ha vista – dice Di Meo – non ci crede nessuno”.
Per la terza volta in tre partite, le delusioni maggiori sono arrivate dalla difesa: “Dietro abbiamo commesso errori individuali grossolani, da campionato di Prima categoria”. Nomi non ne vuole fare, anche se, in vista della partita casalinga con la Carrarese, annuncia: “Qualcosa cambierò, abbiamo sbagliato cose allucinanti: è questione di poca concentrazione. E non possiamo nemmeno trovare la scusa della condizione fisica, che sta crescendo”. Domenica, all’Aragona, arriva un’avversaria che ha battuto il Fano e si è portata a 6 punti insieme al Celano, dietro Lucchese, San Marino e Sacilese. “Sono arrabbiato. Anzi, più che arrabbiato, rammaricato: non mi aspettavo – ammette Di Meo – un’inizio così, ma non mollo mai. Con la Carrarese, dobbiamo solo pensare a vincere. Loro si piazzeranno dietro e cercheranno di partire in contropiede. Dobbiamo ‘martellare’ dal primo all’ultimo minuto. E crederci”.

Mic. D’An.

Più informazioni su