vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Verso il match con la Carrarese, Di Meo studia i cambiamenti

Più informazioni su

VASTO – Pino Di Meo studia i cambiamenti per correggere la rotta della Pro Vasto. Conquistare la prima vittoria stagionale è l’unico obiettivo per domenica, quando allo stadio Aragona arriverà la Carrarese, che ha 6 punti in graduatoria e guarda dal basso verso l’alto solo Lucchese, San Marino e Sacilese. Il presidente della società biancorossa, Domenico Crisci, l’ha definita “una corazzata”, ma ha anche aggiunto: “La partita è difficile, ma mi aspetto i 3 punti”. Bisogna cercare di schiodarsi immediatamente dall’ultimo posto, anche perché il calendario non permette ulteriori passi falsi: dopo il confronto con i toscani, due trasferte consecutive a San Marino (secondo in graduatoria) e Monte San Giusto, prima del derby interno col Celano ed il match allo stadio “Mancini” di Fano, dove Bonfiglio e compagni ritroveranno l’avversaria che lo scorso anno ha lottato fino all’ultimo per soffiare loro il primo posto in serie D e la promozione diretta in Seconda divisione.

Nell’amichevole infrasettimanale a Termoli, il tecnico di Trani ha mischiato le carte, facendo ruotare gli uomini a disposizione. Alcune delle scelte operate ad inizio partita potrebbero rappresentare i cambiamenti che lui stesso aveva annunciato dopo la batosta di Prato. In difesa, si profila lo spostamento di Okoroij al centro vicino a Cioffi, con Giuliano terzino destro e l’inserimento di De Giorgi sulla sinistra. Se queste indicazioni dovessero trovare conferma nella formazione anti-Carrarese, ad andare in panchina sarebbe Andrea Ciotti. Possibili novità anche negli altri due reparti. In mediana, potrebbe rivedersi Digno, “San Digno”, come lo chiamava Di Meo nella scorsa stagione, alludendo alla sua capacità di adattarsi a ruoli diversi, sia a centrocampo che in difesa, sopperendo alle assenze di turno. Accanto a lui, probabile conferma di Visone. In attacco, Dimatera scalpita per tornare ad giocare a sinistra, sulla linea dei trequartisti prevista dal 4-2-3-1 con cui l’allenatore pugliese ha plasmato la squadra fin dalla scorsa stagione. Fiore e Bonfiglio gli altri due trequartisti. Cammarata centravanti. E’ soprattutto su di lui che la Pro Vasto fa affidamento per sbloccarsi. Due sole reti segnate dalla squadra (nel 2-2 di Bellaria, alla prima di campionato) in 3 partite sono troppo poche.

Più informazioni su