vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Donna scomparsa il 14 agosto ritrovata morta da alcuni cacciatori

Più informazioni su

CASALBORDINO – L’ultima volta, sua madre l’aveva vista il 14 agosto scorso: dal quel giorno Aida Di Renzo, 51 anni, di Francavilla al Mare, era sparita. Sono stati alcuni cacciatori a ritrovare il suo corpo privo di vita all’interno di un’auto, nelle campagne di Casalbordino. La vicenda di Aida era finita sulle cronache nazionali grazie alla trasmissione Rai “Chi l’ha visto’”. Vedova, impiegata all’ufficio postale di Ortona, la donna viveva a Francavilla insieme alla madre. E’ stata proprio quest’ultima ad avere, alla vigilia di Ferragosto, l’ultimo contatto telefonico con lei, intorno alle 19:45. Da quel momento, inutili i tentativi di rintracciarla: sempre spento il cellulare della cinquantunenne. Proprio quel telefonino che era stato ritrovato la mattina del 18 agosto in un bar, alla stazione di Ortona, dove qualcuno aveva detto di aver visto anche Aida Di Renzo. Era stata l’ultima segnalazione, prima della macabra scoperta fatta dai cacciatori nell’abitacolo della Renault “Twingo” ferma nelle campagne di Casalbordino. Sul posto i carabinieri della Stazione di Casalbordino. Già eseguita l’autopsia. Tra sessanta giorni i risultati. Solo allora si conosceranno le cause della morte e si potrà aprire un preciso filone d’indagine per capire cosa è successo. “Apparentemente – spiega il capitano dei carabinieri Gianfilippo Manconi, comandante della Compagnia di Ortona – non ci sono segni di morte violenta”.

Più informazioni su