vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Pro Vasto, Di Meo: ecco come si può vincere a Monte San Giusto

Più informazioni su

VASTO – Tre episodi su cui recriminare: “L’espulsione di Cacciaglia è stata ridicola” e “il gol di Digno era regolarissimo. L’arbitro è stato ingannato dal difensore che stava appostato sul palo e saliva verso il centro dell’area”. Infine, “il loro gol del 2-2 era viziato da un fallo su Mangiacasale in avvio di azione”.  Ma Pino Di Meo, tecnico della Pro Vasto, vede il bicchiere mezzo pieno dopo il pareggio di San Marino. Biancorossi due volte in vantaggio, con Soria e Cammarata, e due volte raggiunti, però “la squadra – afferma l’allenatore pugliese – cresce sia fisicamente che individualmente. La classifica è corta, bastano due vittorie o due sconfitte per ritrovarsi tra le prime o in fondo”. Per questo, bisogna sbloccarsi. Due punti, frutto di due pareggi, in cinque partite sono troppo pochi. “Ho visto la Sangiustese (prossima avversaria, in trasferta, della Pro Vasto, n.d.r.)”, dice Di Meo, che racconta: “Si mettono tutti dietro e scattano in contropiede. E’ una squadra totalmente diversa dal San Marino. Non ti lascia giocare. Per vincere – ammonisce – non dobbiamo buttarci in avanti. Aspettiamo e facciamoli uscire”.
La trasferta ai piedi del Monte Titano è di quelle che lasciano l’amaro in bocca, perché “dietro balliamo, facciamo ancora troppi errori individuali. Dipende dalle singole persone, non sono errori tattici, né di impostazione. Ma la squadra cresce e i valori veri del campionato verranno fuori”.

Michele D’Annunzio

Più informazioni su