vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Strade dissestate nel Vastese, la Provincia: ce le hanno lasciate così

Più informazioni su

VASTO – Se le strade del Vastese sono ridotte a un colabrodo è perché sono state trascurate dall’amministrazione Coletti. E’ la replica del presidente della Provincia di Chieti, Enrico Di Giuseppantonio, alle polemiche sulla pericolosità dell’Istonia, l’arteria che collega Vasto a Vasto Marina, e di altre strade provinciali. Il capo dell’amministrazione provinciale annuncia anche un piano straordinario per la messa in sicurezza delle carreggiate. “Abbiamo ereditato – afferma -un sistema stradale dalle condizioni catastrofiche, lo abbiamo sempre segnalato nel corso della campagna elettorale e in questi primi mesi già abbiamo effettuato numerosi sopralluoghi per individuare le priorità di intervento, pur nelle difficoltà finanziare in cui la Provincia si dibatte”.

In Consiglio provinciale, la questione era stata sollevata da Peppino Forte, consigliere del Partito democratico, che aveva chiesto conto al presidente della Giunta delle condizioni in cui versano le vie di comunicazione tra i centri del comprensorio vastese, a partire da quella che unisce la città alta con la località balneare. “Ho già parlato con il presidente della Regione, Gianni Chiodi – dice Di Giuseppantonio – per i finanziamenti alle strade già inserite nel piano regionale, ma la situazione della provincia di Chieti è anomala, con i suoi 2000 e più chilometri di vie carrabili, spesso minacciate da frane. All’amico consigliere Giuseppe Forte, che ha ottenuto in aula una risposta circostanziata dall’assessore Tavani alla sua interrogazione che oggi ripropone sui giornali, posso dire che ci stiamo attrezzando per fare i miracoli, vista la situazione che ci ha lasciato la precedente amministrazione. Ritengo che la soluzione vada trovata in un piano straordinario per la messa in sicurezza delle strade, da finanziare con fondi regionali e nazionali”.

Più informazioni su