vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

La Biofox "stecca" l'esordio casalingo: battuta dal Pineto al PalaBcc

Più informazioni su

VASTO – Pubblichiamo il resoconto inviatoci da Francesco Tomassoni, dirigente della BioFox Vasto, sul match d’esordio nel nuovo campionato di serie serie C BioFox-Pineto.

BIOFOX VASTO  69
NUOVO PINETO BK 72

BioFox VASTO: CAPONE 30(36’), BARTOLUCCI 13(33’), D’ALESSANDRO 10(37’), Laccetti 6(17’), Ierbs 4(12’), Desiati 2(12’), CELENZA 2(24’), DI ROSSO 2(28’), Cianciosi 0(1’), De Felice n.e., Sacchetta n.e., Spadaccini n.e.. All.: Della Godenza.

PINETO: DE LUTIIS 25(33’), BIASONE 17(37’), PECA 14(31’), CANTATORE 7(33’), FRANCANI 5(25’), Giusti 3(23’), Serafini 1(7’), Di Febo 0(3’), Di Giacinto 0(8’). All.: D’Alberto.

Arbitri:  Grandi di Sulmona e Sportelli di S.Salvo.
Parziali:  1°q 22-17, 2°q 36-30(14-13), 3°q 51-48(15-18), Finale 69-72(18-24).
VASTO: Tiri da 2: 19/49(39%); da 3: 6/26(23%); Tiri Liberi: 13/20(65%); Falli: 23.
PINETO: Tiri da 2: 29/56(52%); da 3: 1/10(10%); Tiri Liberi: 11/20(55%); Falli: 19.
Usciti x 5 falli: Di Rosso (36’:67-69), Bartolucci (40’:67-69) e Francani (40’:67-70).

La Cronaca: Il Nuovo Pineto Bk arriva al PalaBCC con soli 9 uomini, gioca la sua gara rintuzzando colpo su colpo, recupera il –12(36-24) del 7° secondo quarto, poi il –13(49-36) del 5° terzo quarto, sorpassa (53-55) con la tripla di Peca e contiene il ritorno dei padroni di casa nei sette minuti finali conquistando l’intera posta in palio. La BioFox stecca la prima con un approccio alla gara che produce buon gioco solo a tratti e non bastano i trenta punti di Capone con i soli Bartolucci (13) e D’Alessandro (10) in doppia cifra opposti ad un avversario trascinato da De Luttiis (25) con, in appoggio, Biasone (17) e Peca (14). La differenza arriva dai tiri da sotto e dalla media distanza con i locali fermi sul 39% (19/49), mentre gli ospiti superano il 50% (29/56 pari al 52%), di scarsa utilità anche i sei tiri dalla lunga distanza su 26 tiri tentati, perché, alla fine, coach D’Alberto riesce a mantenere più calmi i suoi che dopo il sorpasso ad inizio ultimo quarto racimolano 5 punti (62-67) quando i secondi che rimangono da giocare solo 150, la tripla di Capone sembra riaprire il match, ma Biasone riporta a 4 le lunghezze di vantaggio con Desiati che mette a segno i suoi unici due punti rapinando palla a metà campo (67-69) con soli 26 secondi alla sirena finale che gli ospiti gestiscono al meglio passando al PalaBCC e lasciando tanto amaro in bocca ai vastesi che forse partivano si con i favori del pronostico, ma dimenticando che a scherzare con il fuoco alla fine si corre il rischio di bruciarsi e questa sconfitta sicuramente brucia, ma che almeno serva di lezione. Come già detto il Nuovo Pineto è venuto per fare la sua gara con un roster molto rinnovato nel quale figura il solo Francani rispetto alla terza di andata del campionato ultimo scorso quando gli stessi 3 punti (64-61) divisero le due formazioni a favore BioFox, nuova è anche la guida tecnica con coach D’Alberto al posto di Castorina che può contare su giocatori che potranno creare non pochi problemi sia in casa che fuori. L’unico dubbio riguarda il rispetto delle norme che regolano la presenza di over ed under che, non a caso proprio nella presentazione del campionato prossimo a cominciare, mi aveva lasciato alcune perplessità circa la corretta interpretazione sempre se sussiste l’obbligo di due giocatori nati nell’anno 1987 e seguenti + due nati nel 1989 e seguenti, ma questo è compito di chi controlla la regolarità degli iscritti a referto. Comunque la sconfitta rimane tutta, va archiviata mettendo a frutto gli insegnamenti in vista poi del prossimo impegno in calendario per sabato 3 ottobre (ore 18.30) in quel di Campobasso dove i padroni di casa, freschi di retrocessione, sono chiamati ad un pronto riscatto. A seguire poi si va ancora in trasferta in quel di Roseto, sponda Bk Ball, prima di tornare al PalaBCC dove arriverà una delle novità del girone rappresentato dal Penta Basket Teramo nato e cresciuto con pane e pallacanestro in una provincia che rappresenta alla grande il basket abruzzese a tutti i livelli, Serie A compresa, in campo nazionale ed oltre. Di rilievo comunque la prestazione di Capone che debutta con il trentello, Bartolucci e D’Alessandro sono alla sufficienza insieme a Laccetti, troppo scarso il bottino punti di Celenza, Di Rosso, Desiati e Ierbs, ma siamo solo alla prima giornata con altre 29 gare alla fine prima fase.  

Più informazioni su