vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Il comitato "Pro Trignina" chiede il raddoppio della carreggiata

Più informazioni su

VASTO – Raddoppiare le corsie della Trignina. Costruire una seconda carreggiata. Lo ha chiesto il comitato Pro Trignina nel corso della Prima Giornata dell’Automobilista, che si è svolta nello scorso fine settimana a Villa Chiara di località Canneto di Roccavivara. Il Comitato è sorto a gennaio per contrastare l’utilizzo di autovelox imboscati lungo la statale 650, che collega Abruzzo, Molise e Campania. “Assenti non giustificati – al di fuori del sindaco di Lentella, che si è scusato con la presidenza del Comitato avendo le feste patronali – i sindaci che mettono gli autovelox sulla Fondo Valle Trigno”: non manca una battuta polemica nel bilancio della manifestazione tracciato dal presidente di Pro Trignina, Antonio Turdò.

“Molto positivo – si legge nel comunicato del responsabile del comitato – è stato il risultato della due giorni di festa. Oltre alla presenza dell’assessore regionale  Daniela Stati, dell’assessore provinciale Di Prinzio e del presidente della Protezione Civile Valtrigno, Saverio Di Fiore, nel primo giorno c’erano i consiglieri regionali Nicola Argirò e Antonio Menna, l’assessore della Provincia di Campobasso Gigino D’Angelo e il sindaco di Roccavivara.

I temi affrontati dalla prevenzione alla sicurezza stradale fino al raddoppio della Fondo Valle Trigno con partecipazione attiva dei cittadini e automobilisti.

Molto toccante – racconta Turdò – la visita, non programmata, di monsignor Domenico Scotti, vescovo di Trivento, che ha voluto portare il suo saluto al convegno sulla sicurezza nella Valle del Trigno”.
 

Più informazioni su