vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Funivia, Del Prete: meglio fare la seconda strada per la Marina

Più informazioni su

VASTO – “Fantasiosa”. E’ così che l’ex vice sindaco di Vasto, Nicola Del Prete, definisce l’ipotesi di realizzare una funivia per collegare la città alta a Vasto Marina. L’idea era stata rilanciata nei giorni scorsi da Corrado Sabatini, assessore comunale ai Lavori pubblici, e inserita nel Piano triennale delle opere pubbliche con una previsione di spesa di 7 milioni di euro, da trovare attraverso la procedura del project financing: una o più imprese private costruiscono l’impianto a proprie spese e ne ottengono in cambio la gestione per un lungo periodo. “A Vasto – scrive Del Prete in un comunicato – se ne parla da decenni. Il problema è che questa proposta, irrealizzabile senza i privati per un bilancio comunale come quello nostro, rischia di far passare in secondo piano quella che è la vera priorità che l’amministrazione si era data quando ero assessore: la realizzazione di una strada di collegamento tra via Luigi Cardone, cioè zona Sant’Antonio Abate, e Vasto Marina. Il progetto preliminare, predisposto dall’ufficio tecnico dei Lavori pubblici, prevede la possibilità di collegare la zona dove insiste il supermercato Leclerc, fiancheggiando le villette di nuova costruzione, con l’area retrostante la galleria della ferrovia, ai piedi di Montevecchio. Il costo presuntivo è di 2 milioni di euro. La prima annualità era prevista per il 2009 con un impegno di 1,5 milioni e gli altri 500mila euro nel 2010. Mi auguro – conclude l’ex vice sindaco – che la volontà dell’amministrazione comunale, ma deve essere dichiarata con la individuazione delle somme da destinare alla realizzazione dell’opera, sia quella di avviare i lavori entro il 2010, anno in cui è slittato l’inizio della sua realizzazione e nel 2011 il completamento del secondo lotto per un importo di altri 500mila euro”.

Più informazioni su