vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Sanitopoli, la Procura di Pescara ha chiuso le indagini preliminari

Più informazioni su

PESCARA – Si sono chiuse le indagini preliminari su Sanitopoli. I pubblici ministeri di Pescara, Nicola Trifuoggi, Giampiero Di Florio e Giuseppe Bellelli conducono da tempo l’inchiesta sul presunto giro di tangenti nella sanità abruzzese tra il 2003 e il 2008. Indagini che hanno portato, il 14 luglio 2008, all’arresto dell’allora presidente della Regione, Ottaviano Del Turco, tirato in ballo insieme ad altre 32 persone dalle dichiarazioni rese ai magistrati da Vincenzo Angelini, il re delle cliniche private abruzzesi, che sostiene di aver pagato mazzette per circa 15 milioni di euro. Oltre a Del Turco, nell’inchiesta sono coinvolti l’ex segretario generale della Regione, Lamberto Quarta, gli ex assessori regionali Antonio Boschetti (di San Salvo) e Bernardo Mazzocca, l’ex capogruppo del Pd in Consiglio regionale, Camillo Cesarone, l’ex direttore generale della Asl di Chieti, Luigi Conga, l’ex amministratore della Humangest, Gianluca Zelli, l’ex assessore alla Sanità della Giunta regionale di centrodestra, Vito Domenici, l’ex presidente della Fira (Finanziaria regionale abruzzese), Giancarlo Masciarelli, e Angelo Bucciarelli (di Vasto), ex segretario di Mazzocca. Tra gli indagati figurano anche lo stesso Angelini, ma anche il predecessore di Del Turco, Giovanni Pace, presidente quando la Regione era governata dal centrodestra, e il parlamentare del Pdl Sabatino Aracu. Ora la magistratura pescarese predisporrà, attraverso la polizia giudiziaria, la notifica degli avvisi di conclusione delle indagini.

Più informazioni su