vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Furti di olio e conserve per pagare la droga, fenomeno in espansione

Più informazioni su

VASTO – E’ attesa per la tarda mattinata di stamani l’udienza di convalida dell’arresto di S.F., 32 anni, accusato di aver rubato in alcune cantine di Vasto olio da barattare con la droga. Nei suoi confronti sono stati ipotizzati i reati di furto e danneggiamento. E’ stato fermato intorno alle 4 del mattino di domenica dai carabinieri in via del Porto. Nel suo Fiat Fiorino, gli uomini del capitano Giuseppe Loschiavo hanno trovato un contenitore con 50 litri d’olio e attrezzi idonei allo scasso. I militari dell’Arma continuano ad indagare su un fenomeno che negli ultimi tempi ha preso piede in città. Molte le denunce di cittadini che hanno visto sparire dai garage di casa contenitori pieni di condimenti e conserve. Spesso i ladri, pur trovando auto ferme nei box con le chiavi inserite, le hanno lasciate dove si trovavano. Un particolare che rafforza le convinzioni degli investigatori, secondo cui dietro l’etichetta di ladri buongustai non si celano altro che persone alle prese con il pagamento di debiti di droga. Come accaduto a Pescara con la legna. Nella notte tra sabato e domenica, i militari dell’Arma hanno scoperto che i raid erano stati compiuti in 15 garage tra via del Porto e via San Rocco. In precedenza, al quartiere San Paolo si erano verificati diversi episodi simili.

micheledannunzio@vastoweb.com

Più informazioni su