vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Studenti delle medie a scuola di volley da Caterina De Marinis

Più informazioni su

VASTO – Saranno la campionessa italiana di beach volley Caterina De Marinis e la ex giocatrice della Vasto Volley Maria Luisa Checchia le istruttrici che avranno il compito di avvicinare alla pallavolo gli studenti delle scuole medie della città. Il progetto di avviamento ad uno degli sport più amati dai giovani è curato dalla Polisportiva San Gabriele e dall’associazione Panathlon International Vasto. Si comincia dalle medie Paolucci. Maria Luisa Checchia è stata premiata a ottobre come migliore preparatrice giovanile provinciale. “Il progetto scuola-pallavolo – spiega Luigi Spadaccini, della Panathlon International – prevede 8 lezioni per classe, durante le quali i ragazzi impareranno i primi fondamentali della pallavolo. Alla fine del ciclo delle lezioni è previsto un torneo finale in prossimità delle vacanze natalizie. La manifestazione, che ha già vissuto le sue prime quattro lezioni, sta riscuotendo un grande successo avvalorato dal numero molto alto di ragazzi entusiasti di provare questa bella esperienza”. 

“Panathlon International – spiega Daniela Marrollo, presidente locale del sodalizio – è un’associazione non governativa, senza fini di lucro, aconfessionale, apartitica, la cui sede centrale è a Rapallo, e che oggi può contare oltre 270 club, con circa 15mila soci distribuiti in 29 Paesi. Panathlon si adopera per l’affermazione dell’ideale sportivo e dei suoi valori morali e della solidarietà tra gli uomini. Per questi scopi promuove l’amicizia tra i soci; stimola la conoscenza, lo studio e la divulgazione dei problemi sportivi; adotta ed affianca ogni iniziativa al servizio dello sport. È riconosciuto giuridicamente dallo Stato italiano e dal Comitato Internazionale Olimpico, fa parte dell’Associazione Generale delle Federazioni Internazionali Sportive, del Comitato Internazionale Fair Play ed è in relazione sistematica con l’Unesco e con l’Associazione Nazionale Comitati Olimpici Europei. Il motto dell’associazione e Ludis Jungit, ovvero uniti dallo sport, per lo sport, un motto che ben spiega la filosofia alla base delle nostre attività”.

Michela Bevilacqua

Più informazioni su