vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Lavori antisismici: riapertura ufficiale per la media "Salvo D'Acquisto"

Più informazioni su

SAN SALVO – Questa mattina, a San Salvo, alla presenza del sindaco Gabriele Marchese, del vicesindaco e assessore alla pubblica istruzione Angela Di Silvio, dei tecnici, nonchè del dirigente scolastico Pierino Delle Donne e del sindaco baby Antonio Cordisco, è stata riaperta l’ala della scuola media Salvo D’Acquisto in cui si trovano la palestra e 5 aule didattiche. Eseguiti lavori di adeguamento sismico. 
“Non si può tornare a parlare di sicurezza solo in occasione di vicende allarmanti”, afferma Marchese, che aggiunge: “Occorre porre le basi per un serio confronto su questa urgente problematica. Molti edifici pubblici di Comuni sismici sono stati costruiti con materiali e tecnologie che non sono antisismici. Un primo passo significativo – sostiene Marchese -sarebbe quello di togliere i vincoli al Patto di stabilità per la messa in sicurezza degli edifici scolastici”.
“Oltre alla muratura – si legge in una nota del municipio – è stata adeguata anche tutta l’impiantistica per un importo complessivo di 225mila 937 euro al quale si fa fronte mediante finanziamento del Ministero delle Infrastrutture previsto nell’ambito del Piano straordinario per la messa in sicurezza degli edifici scolastici”. 
“Valorizzare la centralità dell’alunno – commenta la Di Silvio – è un obiettivo primario dell’amministrazione che investe nella scuola con tutte le risorse possibili.  innanzitutto garantendo strutture scolastiche sicure sotto l’aspetto strutturale e, in seconda battuta, ampliando le dotazioni strumentali in ogni ambito utile a migliorare la qualità dell’offerta didattica, da quello multimediale ai laboratori linguistici. Inoltre, da circa dieci giorni, l’amministrazione ha attivato uno sportello d’ascolto nelle scuole per un supporto psicologico relativo a problematiche relazionali nella convinzione che i ragazzi sono la più grande risorsa per il futuro della nostra città”.

Più informazioni su