vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Provincia: una targa per ricordare le giovani vittime del terremoto

Più informazioni su

CHIETI – Davide Centofanti di Vasto, Ivana Lannutti di Atessa, Maurizio Natale di Monteodorisio, Giustino Romano di Torrevecchia Teatina e Michele Strazzella di Chieti. Sono questi i nomi dei ragazzi della provincia di Chieti morti durante il tremendo terremoto dell’Aquila del 6 aprile scorso. Un ricordo e un dolore ancora vivi nei cuori di tutte quelle persone che li hanno conosciuti. E per ricordare quei ragazzi morti a causa di un destino crudele, l’amministrazione provinciale di Chieti ha deciso di apporre una targa sulla parete dell’aula del consiglio provinciale, massima espressione rappresentativa del territorio. Perché impressi sulla targa i nomi di questi ragazzi non vengano mai dimenticati. La cerimonia si terrà questa mattina, alle 10. “Un caloroso ricordo che tutta l’amministrazione provinciale vuole tributare a cinque ragazzi volenterosi e studiosi che sono stati strappati alla vita da un destino terribile in una notte che l’Abruzzo tutto non dimenticherà”. E’ così che Mauro Petrucci commenta l’iniziativa di questa mattina. Alla cerimonia saranno presenti i sindaci dei cinque comuni e i familiari delle vittime, insieme al presidente, Enrico Di Giuseppantonio e a una rappresentanza del consiglio e della Giunta provinciali. Nell’occasione sarà anche presentato in anteprima nazionale il volume dello scrittore abruzzese Giovanni D’Alessandro e del fotografo pescarese Stefano Schirato, presenti entrambi alla manifestazione, “Sulle rovine di noi”, edito dalla San Paolo.

michelabevilacqua@vastoweb.com

Più informazioni su