vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Volto coperto e armati di coltello rapinano tabaccheria alla 167

Più informazioni su

VASTO – Tutto è successo in pochi minuti nel tardo pomeriggio di ieri alla tabaccheria di via Civiltà del Lavoro, nel quartiere San Paolo. Dal racconto della proprietaria, M.M. 45 anni di Vasto, sono entrati in due all’interno dell’esercizio commerciale. Erano armati di coltello e con il volto coperto da un passamontagna. Hanno intimato alla donna di consegnargli tutto l’incasso ma lei non c’è stata. Ha reagito. “Avevo in mano una piccola scala di quelle che uso per mettere a posto i giornali quando li ho visti entrare – racconta la donna, la voce rotta dal pianto e dal grande spavento – mi sono difesa. Li ho aggrediti con quella scala”, l’unico arma che, in quel momento, aveva a portata in mano. La sua reazione, però, non è bastata ad evitare che uno dei due malviventi arraffasse tutto il registratore di cassa e fuggisse via seguendo le orme del suo compare che, nel frattempo, si era dileguato. A quel punto alla donna non è rimasto altro da fare che allertare i carabinieri della compagnia di Vasto. Sul posto si è immediatamente diretta una gazzella che ha fatto i rilievi del caso. Immediate sono partite le ricerche dei due malviventi. Resta, però, lo sconforto per la terza rapina che viene portata a termine nello stesso esercizio commerciale. Ogni volta che il sole cala lasciando il posto all’oscurità, i commercianti iniziano ad avere paura. Il bottino ancora non è stato quantificato. I carabinieri cercheranno di dare, nel più breve tempo possibile, un volto ai due malviventi che hanno messo a segno il colpo.

Le indagini – I carabinieri della compagnia di Vasto stanno cercando di risalire all’identità dei due autori della rapina di ieri sera. Al vaglio sono le immagini delle telecamere di sorveglianza. Bisogna vedere se possano essere utilizzabili. Intanto le proprietarie della tabaccheria stanno facendo il conto dei danni che sono stati provocati dall’incursione.

michelabevilacqua@vastoweb.com

 

Più informazioni su