vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Di Giuseppantonio eletto nell'ufficio di presidenza dell'Upi

Più informazioni su

ROMA – Al termine del congresso dell’Unione delle Province Italiane (Upi), che si è svolto a Roma, Enrico Di Giuseppantonio, è stato eletto nell’ufficio di presidenza della stessa Unione, che conta venti membri più il presidente neoeletto, Giuseppe Castiglione, presidente della Provincia di Catania.
L’ufficio di presidenza è l’organismo centrale dell’Upi, che coadiuva il presidente nazionale, provvede alle nomine dei rappresentanti dell’Unione nelle sedi istituzionali, istituisce i dipartimenti e i coordinamenti, predispone il bilancio preventivo e consuntivo, definisce gli indirizzi per l’organizzazione della struttura e delibera in urgenza ogni decisione importante.
“Sono grato – ha commentato Di Giuseppantonio – ai colleghi e al neopresidente Castiglione per la fiducia accordatami e quale unico rappresentante dell’Abruzzo nell’ufficio di presidenza sarò portatore delle istanze e delle proposte della nostra regione”.
Nel pomeriggio di ieri, il presidente Di Giuseppantonio, era anche intervenuto nel dibattito aperto dal congresso nazionale dell’Unione delle Province Italiane (Upi) sul tema Le riforme e la semplificazione, che si è svolto alla presenza del ministro per la Semplificazione Legislativa, Roberto Calderoli.
“Di Giuseppantonio – si legge in una nota dell’amministrazione provinciale – nel corso del suo intervento, nel quale ha affermato che la semplificazione e il miglioramento della qualità della regolazione sono unanimemente considerati un fattore chiave per la modernizzazione delle amministrazioni pubbliche, la competitività del sistema delle imprese e lo sviluppo stesso del paese in un economia globalizzata, ha rilanciato alla platea nazionale la proposta, già formulata alla Giunta regionale d’Abruzzo, di trasferire le competenze relative al ciclo idrico integrato (acqua, fogne e depurazione) e ai rifiuti Province.
La proposta ha ricevuto un generale plauso dai colleghi e dal ministro Calderoli”. (md)

Più informazioni su