vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Basket C2: BioFox batte il Teramo-baby. Il pubblico cresce al PalaBcc

Più informazioni su

BIOFOX VASTO  88
FORTITUDO TE  70

BioFox VASTO: CELENZA 27(33’), CAPONE 16(31’), BARTOLUCCI 14(27’), D’ALESSANDRO 12(), Di Rosso 11(20’), Antonucci 8(18’), DESIATI 0(25’), Salvatorelli 0(1), De Felice n.e., Di Palma n.e., Sacchetta n.e., Spadaccini n.e.. All.:  Della Godenza.

TERAMO: LA QUINTANA 23(33’), MARTELLI 14(33’), POLONARA 14(32’), Ricci 9(18’), MARINARO 8(36’), Cimini 2(23’), Giammò 0(2’), Ciccone 0(5’), Serafini 0(5’), Baruffi 0(13’), De Giorgio n.e., Fiorentino n.e..  All.: Stirpe.

Arbitri:  Fascia di Isernia e Guarino di Campobasso.
Parziali:  1°q 27/26; 2°q 43-43(16-17); 3°q 73-61(30-18); Finale 88-70(15-9).
VASTO: Tiri da 2: 32/58(55%); da 3: 5/22(23%); Tiri Liberi: 9/16(56%); Falli:19.
TERAMO: Tiri da 2: 18/34(53%); da 3: 8/25(32%); Tiri Liberi: 10/18(56%); Falli: 20.
Falli Tecnici: Allenatore Fortitudo (8’:16-23) e Panchina BioFox (18’:37-38).

La Cronaca: Età media dei giocatori scesi in campo: BioFox 35 vs Fortitudo 17! Gli ospiti puntano sulla giovinezza e contano di battere le forte esperienza locale giocando in velocità per così tagliare gambe e fiato ai “vecchietti terribili” gestiti da Della Godenza. La gara corre via molto velocemente con capovolgimenti di fronte, pochi falli, canestri da una parte e dall’altra e punteggio in sostanziale equilibrio fino al 26° di gioco (60-59) con, a seguire, un mini break (10-0) propiziato da Saverio Celenza (top scorer con 27 punti) con 2/3 dalla lunetta, due triple con Antonucci che rifinisce da sotto (+11:70-59) per la svolta che deciderà la gara. Alla prima palla a due seguono un paio di azioni in attacco con errori su facili conclusioni e alla fine del secondo minuto apre le marcatura a referto La Quintana con un tiro dalla lunga distanza, poi prosegue con Martelli in aiuto tenendo dietro i padroni di casa che trovano il pareggio al 9° con Antonucci che mette uno dei due tiri liberi a disposizione, poi Capone segna, subisce il fallo e con un gioco da tre punti, con Polonara che replica da sotto, chiude il primo quarto con i vastesi avanti di 1(27-26). Il secondo quarto si apre con la tripla di Marinaro (8 punti alla fine), che insieme a Ricci (9), l’altro ex in campo, non incideranno più di tanto nell’economia di una squadra sicura protagonista e già nelle posizioni di vertice fin dalle prime giornate. Il gioco prosegue con sorpassi in alternanza, punteggio piuttosto alto e pubblico presente piuttosto soddisfatto di poter assistere ad un spettacolo gradevole ed avvincente offerto, fra l’altro, con ingresso gratuito in un PalaBCC che, di domenica in domenica, mette in mostra degli spalti che a colpo d’occhio continuano sempre più ad assomigliare a quelli dei tempi migliori con il basket vastese nei campionati nazionali che molti ricordano con la speranza di poterli rivivere nuovamente. Squadre nuovamente in campo dopo il riposo lungo con i teramani forse convinti di aver stancato gli avversari, ma è proprio qui che fanno i conti senza l’oste, perché esce fuori alla grande il lavoro di Andrea Ialacci (preparatore fisico) e i “vecchietti”, tenuto il campo alla grande, prima pareggiano dopo 4 minuti (52-52), poi si fanno più intraprendenti, ribattono canestro su canestro, mantenendo ancora un punto (60-59) al sesto, prima di piazzare un break forse mini, ma pesante come un macigno (10-0), per il +11 che risulterà determinante nell’ottica conquista due punti in palio incassati, con merito, da coach Della Godenza che, iniziato l’ultimo parziale sul +12(73-61), riuscirà ad amministrare incrementando il vantaggio fino al +18 della sirena finale e lasciando agli ospiti un bottino dell’ultimo quarto che non arriva alla doppia cifra: 9 contro i 15 BioFox.  E, per il prossimo turno, c’è ancora una gara al PalaBCC vs il Progetto Auto Virtus Roseto con inizio alle ore 19,15 per permettere lo svolgimento della Festa di Natale, riservata ai 100 e passa tesserati del mini basket, che prenderà il via alle ore 16 con giochi e mini gare, poi la Strenna Natalizia, panettone, pandoro, torrone e tanta allegria riservata ai più piccoli ed alle loro famiglie. L’appuntamento quindi è uno di quelli da non perdere perché dopo il brindisi e gli auguri di Natale ci sarà da tifare BioFox che vuole chiudere l’anno con una nuova vittoria, attendendo poi il 6 gennaio 2010 per chiudere a Chieti (verso la locale formazione) un turno di andata decisamente molo positivo.

Francesco Tomassoni

Più informazioni su