vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Due chili di hashish nella valigia, carabinieri arrestano una 21enne

Più informazioni su

VASTO – Due chili e 130 grammi di hashish nascosti nella valigia mentre viaggiava in macchina con le sorelline di 3, 5 e 7 anni. Con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, i carabinieri della Compagnia di Vasto hanno arrestato a Cupello Giovanna Cozzolino, 21 anni, residente a Gissi. E’ la figlia di Lorenzo Cozzolino, il trentanovenne esule della camorra che si trova già agli arresti, così come la seconda moglie, Italia Belsole, 25 anni. Gli investigatori sospettano che lo stupefacente fosse diretto ai ragazzi delle scuole superiori di Vasto e stanno cercando di ricostruire il percorso dell’hashish, partendo dalle segnalazioni di insegnanti e mamme preoccupate, che si sono recate di recente in caserma dopo aver trovato le figlie minorenni in possesso di quantitativi di cannabis per uso personale. I primi risultati di un’inchiesta che prosegue sono stati illustrati stamani dal capitano dei carabinieri di Vasto, Giuseppe Loschiavo, insieme alla responsabile del Nucleo operativo e radiomobile, tenente Emanuela Cervellera, e al maresciallo Antonio Castrignanò.

“Per via del suo cognome – ha spiegato la Cervellera – Giovanna Cozzolino era già attenzionata dai carabinieri. E’ stata fermata sabato pomeriggio a Cupello, mentre si trovava in macchina, una Lancia Y, con le sorelle di 3, 5 e 7 anni. Aveva un atteggiamento nervoso, che ha indotto i nostri uomini a perquisire l’auto. In un trolley verde anonimo sono stati rinvenuti 2 chili e 130 grammi di hashish, nascosti tra i vestiti”. La ventunenne è stata arrestata e si trova ora a Chieti, nel carcere femminile di località Madonna del Freddo.

micheledannunzio@vastoweb.com

Più informazioni su