vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Sicurezza, riuniti in città i vertici provinciali delle forze dell'ordine

Più informazioni su

VASTO – Vengono da fuori città per svuotare interi camion di immondizia nelle discariche abusive. E’ un giro di vite finalizzato alla tutela dell’ambiente e della salute, quello disposto dal Comitato provinciale per l’ordine pubblico e la sicurezza, che si è riunito stamani a Vasto, nell’aula del Consiglio comunale. Decisi anche controlli a tappeto su botti natalizi illegali e prodotti messi in commercio nel periodo delle festività. E poi, un colpo di acceleratore all’installazione della videosorveglianza in 63 luoghi pubblici di Vasto, cui si aggiungerà anche un progetto delle associazioni dei commercianti per dotare di telecamere il numero più elevato possibile di negozi della città. Il bando di gara relativo al Grande Fratello vastese verrà pubblicato nei prossimi giorni, dopo l’adeguamento alle nuove normative, che entreranno in vigore agli inizi del 2010. 

Natale. I controlli nel periodo natalizio si concentreranno soprattutto sulla qualità delle merci vendute ai consumatori e sui botti. “Con il comandante della polizia municipale, Ernesto Grippo – dice il sindaco, Luciano Lapenna – istituiremo una squadra di vigili urbani che avrà il compito di controllare i prodotti messi in commercio, a tutela dei consumatori”. Il prefetto di Chieti, Vincenzo Greco, ha anche chiesto un maggiore coordinamento delle forze dell’ordine.

Discariche abusive. In tutto, nel recente passato, sono state bonificate 25 discariche abusive sul territorio comunale, alcune contenenti rifiuti pericolosi, come l’eternit. C’è anche chi scarica interi camion pieni di copertoni e immondizia. Il sospetto è che gli inquinatori vengano da fuori città e, probabilmente, anche da fuori regione. “Di questi 25 siti – spiega Lapenna – ne rimangono 7 in cui, nonostante l’opera di pulizia, non riusciamo a risolvere il problema e a debellare questa cattiva abitudine”. Si trovano nelle località Zimarino, Fondovalle Sinello, Maddalena, Due Valloni e nella zona dell’ex eliporto di località Trave. Per eliminare gli accumuli di rifiuti il Comune spende ogni anno una cifra che si aggira intorno ai 140mila euro.

Il vertice. Alla riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza hanno partecipato, oltre al prefetto, Vincenzo Greco, il questore di Chieti, Alfonso Terribile, i colonnelli Giuseppe Cavallari e Paolo D’Amata, rispettivamente comandanti provinciali di Carabinieri e Guardia di finanza. Presenti i rappresentanti della Polizia provinciale e i responsabili locali delle forze dell’ordine: il vice questore Cesare Ciammaichella, il capitano dei Carabinieri, Giuseppe Loschiavo, e il capitano della Guardia di Finanza, Luigi Mennitti. C’erano anche Angelo Allegrino, presidente di Confcommercio Chieti, Patrizio Lapenna e Franco Menna di Confesercenti.

micheledannunzio@vastoweb.com

Più informazioni su