vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Fa "sparire" un bancomat e lo "svuota": giovane in manette

Più informazioni su

VASTO – Avrebbe prelevato dallo zainetto di un 23enne operaio di Vasto, F.G. le sue iniziali, tutto il portafoglio. All’interno c’era il bancomat con il quale lui, Sante Bevilacqua, 29enne vastese di etnia rom, avrebbe pensato bene di effettuare vari pagamenti presso alcuni negozi e tentato di effettuare prelievi presso sportelli bancomat di istituti di credito della città adriatica. Il tutto per un importo complessivo di 600 euro. Lo spasso è continuato fino a quando il legittimo proprietario, dopo circa due giorni, si è accorto di aver perso sia il portafoglio che la carta bancomat (che si trovavano all’interno di uno zainetto lasciato momentaneamente in un spogliatoio), ha bloccato la carta e si è recato presso la stazione carabinieri della Compagnia di Vasto per sporgere regolare denuncia. Ai militari dell’Arma della Stazione adriatica è bastato pochissimo tempo per risalire all’identità di Bevilacqua. Le indagini svolte dai carabinieri, infatti, hanno consentito di individuare nel Bevilacqua l’individuo che aveva utilizzato la carta di pagamento in questione. Gli elementi raccolti dagli inquirenti a carico dell’indagato sono stati ritenuti sufficienti dalla Procura della Repubblica di Vasto ad inchiodare il giovane rom alle sue responsabilità. A quel punto ai carabinieri non è rimasto altro da fare che arrestare il giovane in esecuzione di una ordinanza di custodia cautelare in carcere. Le ipotesi di reato a suo carico sono di ricettazione e uso indebito di carta di pagamento. “La legge – si legge in una nota dei carabinieri – in questi casi, tenuto conto anche la pericolosità sociale del soggetto, prevede l’arresto”. Il 29enne è stato ristretto presso la casa circondariale di Torre Sinello a Vasto a disposizione della competente autorità giudiziaria.

michelabevilacqua@vastoweb.com

Più informazioni su