vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Pro Vasto: in casa col Bellaria per i 3 punti. L'ex Crisci non gioca

Più informazioni su

VASTO – Cammarata e Bombara tra i titolari. Il primo centravanti al posto di Suriano, che si è operato al menisco, il secondo in difesa, dove mancherà lo squalificato Okoroji. Sembra fatta la formazione con cui la Pro Vasto affronterà il Bellaria allo stadio Aragona nella prima di ritorno. Pino Di Meo dovrebbe schierare una squadra che, per 9 undicesimi, ricalcherà quelle viste all’opera contro Bassano e Colligiana. Digno e compagni sono reduci da due pareggi consecutivi e da 4 risultati utili di fila, che li hanno portati proprio domenica scorsa per la prima volta al di fuori della zona play-out. Ma ora, dopo l’occasione mancata a Colle Val d’Elsa, è il momento di puntare ad una posizione tranquilla di classifica. Davanti a Sassanelli il tecnico di Trani si affiderà probabilmente a una linea difensiva composta da Della Penna, Servi, Digno e Bombara. A centrocampo, Bevo davanti alla difesa con Visone e Giuliano ai lati. Nel reparto offensivo Dimatera e Soria attaccanti esterni, mentre il centravanti sarà Fabrizio Cammarata, che torna a giocare dopo l’infortunio dello scorso primo novembre, quando uscì dal campo di San Giovanni Valdarno (Sangiovannese-Pro Vasto 2-0) al 23′ del secondo tempo. Arbitrerà Citro di Battipaglia. Probabile formazione (4-3-3): Sassanelli; Della Penna, Servi, Digno, Bombara; Giuliano, Bevo, Visone; Dimatera, Cammarata, Soria.

L’ex di turno. A Bellaria è arrivato passando per il Parma, che è tuttora la società titolare del suo cartellino. Classe ’89, un metro e 80 di altezza per 76 chili, Stefano Crisci ha mosso i primi passi calcistici con le giovanili della Pro Vasto. Poi, nella stagione 2006/2007, quando era ancora tra gli Allievi e aveva collezionato 5 presenze con la prima squadra, la grande opportunità: il contatto con grande calcio. Il Parma quest’anno lo ha prestato al Bellaria perché, come si dice in questi casi, si faccia le ossa in una categoria tecnicamente molto inferiore alla serie A, ma comunque professionistica. Crisci ha ripagato la formazione romagnola giocando bene in attacco e segnando 3 gol prima dell’infortunio: stiramento al legamento collaterale del ginocchio destro. Ora torna a disposizione. Ma mister Pregnolato non lo rischierà.

micheledannunzio@vastoweb.com

Più informazioni su