vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Pro Vasto: solo un pari con il Bellaria, proteste per 2 rigori non dati

Più informazioni su

VASTO – E’ finita 0-0 allo stadio Aragona tra Pro Vasto e Bellaria. Match brutto sotto l’aspetto del gioco. Le uniche occasioni le hanno create i biancorossi, che recriminano per due episodi dubbi in area ospite: al 3′ pt, fallo di mano di Pezzi e al 24′ intervento del portiere Simoncini su Cammarata. La formazione di Pino Di Meo rimane quintultima a quota 20, ma sono state rinviate 3 partite delle dirette concorrenti nella lotta per la salvezza: Colligiana-Fano, GiacomenseNocerina e Poggibonsi-Lucchese.

La cronaca. Di Meo propone la formazione a tre attaccanti prevista alla vigilia: difesa composta da Della Penna, Digno, Servi e Bombara, Bevo davanti alla linea difensiva, Giuliano e Visone ai lati. In attacco, si rivede Cammarata al centro, supportato sulle corsie esterne da Dimatera e Soria. Bellaria abbottonato in difesa, ma col 4-4-2 al posto del 5-3-2 cui Pregnolato aveva pensato fino all’ultimo. All’Aragona fa freddissimo. Una delle scalinate del settore distinti è off-limits perché si è formato il ghiaccio. Subito Pro Vasto in avanti. Al 3′, sembra chiaro che Pezzi stoppa con un braccio l’azione offensiva dei biancorossi. L’arbitro, Citro di Battipaglia (che in 56 gare tra i professionisti non ha assegnato nemmeno un rigore) lascia correre. Un minuto dopo, azione caparbia di Soria, che dalla sinistra entra in area e serve Cammarata. Tiro alto col portiere fuori dai pali. All’8′, Dimatera parte dalla destra e si accentra. Conclusione troppo debole per impensierire l’estremo difensore romagnolo. Poi la partita si fa più equilibrata. Ritmo basso e poche azioni lineari. Bevo scarica dai 22 metri al 23′, Simoncini riesce a neutralizzare a terra. Trascorrono due giri di lancette e Cammarata serve un assist a Soria. Zampata fiacca, tra le braccia del portiere. Ancora Cammarata a un minuto dallo scadere: su lancio in verticale di Digno, gira al volo con forza. Trova una selva di gambe a ribattere. All’inizio della ripresa, la Pro Vasto si presenta con Fiore al posto di Dimatera. E’ proprio Fiore, al 7′, a far partire un traversone pericoloso, che Soria non riesce a toccare. Un minuto prima del quarto d’ora è ancora il numero 16 della Pro Vasto a provarci dalla distanza. Pallone fuori di poco. Al 24′, il secondo episodio dubbio in area ospite. Simoncini esce su Cammarata, che va a terra. Per Citro il contatto non è da massima punizione. Il Bellaria si vede solo al 27′: su un lungo traversone, Ferrani batte al volo. La palla rimbalza, Sassanelli la blocca a terra. Trascorrono due giri di lancette e Bevo spara dalla distanza, Simoncini respinge, Soria non ce la fa a ribadire in rete. Finisce con la Pro Vasto in attacco e i romagnoli a difendere il risultato. Alla fine, il Bellaria ottiene il punticino che voleva. Per la Pro Vasto è il terzo pari di fila. Un’altra occasione mancata.

micheledannunzio@vastoweb.com

Più informazioni su