vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

L'opposizione: "Accolto il ricorso al Tar, amministrazione a rischio"

Più informazioni su

SAN SALVO – Il Tar di Pescara annulla la delibera sugli equilibri di bilancio e ora, a San Salvo, il Consiglio comunale potrebbe essere sciolto. Rischia di terminare anzitempo la seconda esperienza di Gabriele Marchese da sindaco della città. “Avevamo impugnato – spiega Tiziana Magnacca, consigliere comunale e avvocato che ha promosso il ricorso – tutte le delibere della seduta del 29 settembre scorso, compresa quella relativa alla salvaguardia degli equilibri di bilancio che, per legge, andava approvata entro il 30 settembre. Davanti al Tribunale amministrativo regionale abbiamo sostenuto l’invalidità della seduta del Consiglio comunale, perché i consiglieri non avevano ricevuto la convocazione, che deve pervenire loro con un anticipo di almeno 24 ore rispetto alla data fissata. Ora – sottolinea la Magnacca – la decisione spetta al prefetto di Chieti, Vincenzo Greco, cui notificheremo la sentenza. Noi riteniamo si debba andare allo scioglimento e alle elezioni anticipate, visto che la nomina di un commissario ad acta”, cioè incaricato esclusivamente dell’approvazione del bilancio, “sarebbe dovuta avvenire nei 20 giorni successivi alla seduta del Consiglio. In questo caso, sono passati quasi 3 mesi. Siamo soddisfatti – commenta l’esponente del centrodestra – perché è stata ripristinata la legalità. Ritengo ci sia la possibilità di andare alle elezioni anticipate in un momento in cui il centrosinistra è ai minimi storici, come dimostrano le recenti elezioni provinciali”. Marchese ha ottenuto il secondo mandato da sindaco nella primavera del 2007, battendo al primo turno Nicola Argirò, attuale consigliere regionale del Pdl.

micheledannunzio@vastoweb.com

Più informazioni su