vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Autoporto, il Coasiv: servono interventi di adeguamento impianti

Più informazioni su

SAN SALVO – Adeguamento degli impianti elettrici, risagomatura stradale della corsia d’ingresso e ripristino delle sbarre automatizzate d’accesso, fatte oggetto di atti vandalici. Sono i lavori necessari per ripristinare la finzionalità dell’autoporto di San Salvo, la struttura attesa da 31 anni e inaugurata in 9 settembre 2009, ma mai entrata in funzione. 
Lo scorso 15 febbraio – scrive in una nota Mario Battaglia, commissario regionale del Coasi, consorzio per l’area di sviluppo industriale del Vastese – a seguito del sopralluogo effettuato dagli organi preposti della Regione Abruzzo, la Direzione Regionale dei Trasporti ha richiesto al Coasiv  una perizia tecnica di  quantificazione delle spese necessarie per gli interventi atti a ristabilire la piena funzionalità dell’autoporto di San Salvo. Detta perizia, redatta dall’Ufficio Tecnico di Gestione e Manutenzione Coasiv, è già stata trasmessa agli uffici competenti. Dal documento i lavori necessari risultano quantificati in € 60.000 circa, e riguardano le voci che qui di seguito riassumiamo: atti vandalici con danneggiamento delle sbarre automatizzate d’accesso, asportazione di vari elementi componenti gli impianti antincendio ed i servizi della struttura, danneggiamento e asportazione degli elementi costituenti la segnaletica stradale verticale; risagomatura stradale corsia d’ingresso; adeguamento della cabina elettrica alla nuova normativa CEI 016, entrata in vigore nel marzo 2008, rispetto alla normativa DK 5600, vigente all’epoca della realizzazione dell’impianto elettrico e del collaudo dello stesso, che è stato effettuato il 4 0ttobre 2006. La Regione Abruzzo – conclude Battaglia – dovrà pertanto destinare la somma di cui sopra ai lavori di ripristino dell’infrastruttura, premessa indispensabile per l’avvio delle procedure di affidamento a soggetti  idonei, della gestione dell’autoporto di San Salvo”. 

Più informazioni su