vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

La Scuola media "Rossetti" partecipa a "Sotto lo stesso cielo"

Più informazioni su

VASTO – Sotto lo Stesso Cielo è un progetto realizzato attraverso una collaborazione tra Ministero della Pubblica Istruzione e le scuole italiane. Le scuole vastesi  che hanno risposto, nello specifico, sono state 3° Circolo Didattico di Vasto e le Medie Rossetti. Scopo fondamentale è l’educazione alle differenze all’interno della società, una società che specie in questi ultimi anni subisce numerosi cambiamenti. Alla presentazione del progetto c’erano Anna Paola Sabatini in qualità di referente per il Ministero della Pubblica  Istruzione e Maria Pia Di Carlo, dirigente scolastico 3° Circolo didattico. “E’ un momento importante per i ragazzi per rapportarsi con una società in cui la differenza è presente e va creata una cultura di rispetto”, ha esordito la Sabatini, che ha aggiunto: “Il Ministero della Pubblica istruzione per questa campagna ha cercato di sensibilizzare tutte le componenti scolastiche. Sono stati scelti alcuni istituti che si sono distinti per un’innovativa progettualità”. Ha poi proseguito affermando che “Vasto è la capofila di questo progetto tramite l’attività del 3° Circolo e della Scuola Media Rossetti, che ha visitato non molto tempo fa il Parlamento europeo, facendo da apripista per la provincia di Chieti”. “Abbiamo voluto coinvolgere le classi quinte del nostro istituto – ha spiegato la Di Carlo – con la volontà di creare degli spazi nuovi per i nostri alunni, tenendo conto delle differenze di genere, tutto questo per una crescita equilibrata degli stessi”. E se il primo contatto con la società inizia a scuola, si comprende il perché di tanta attenzione nel voler coinvolgere i ragazzi fin dall’età scolare. La creazione del Consiglio di circolo dei Ragazzi, che si affianca a quello istituzionale, ne è la conseguenza. E’ stato creato per dar voce ai ragazzi in un rapporto alla pari con i docenti e le componenti scolastiche. Gli alunni sono attualmente impegnati in una sorta di campagna elettorale a cui seguirà la nomina dei rappresentanti degli studenti di circolo, un presidente ed il suo vice e la relativa giunta di circolo. “Questa nostra iniziativa continuerà anche nei prossimi anni affinché i ragazzi possano entrare in contatto con la vita di comunità fin dai banchi di scuola”, è quello che ha voluto sottolineare la preside.
Emanuele La Verghetta

Più informazioni su