vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

L'Arci: quando verrà istituita la riserva naturale regionale di Casarza?

Più informazioni su

VASTO – Il Consiglio comunale di Vasto approvi un ordine del giorno in cui si chiede alla Regione l’istituzione della riserva naturale di Casarza. Lo sollecita il circolo locale dell’Arci, ricordando che “domenica 7 marzo è la Terza Giornata nazionale delle ferrovie dimenticate. Cogliamo l’occasione per ricordare l’immenso impegno del Coordinamento per la tutela e la valorizzazione della Costa teatina per l’ottenimento della legge regionale del 2007 sull’istituzione del Sistema delle aree protette della Costa Teatina e della Riserva naturale regionale della Costa teatina, legge che di fatto ha tolto ai Comuni la possibilità di inserire all’interno dei propri piani regolatori” il litorale liberato nel 2005 dal tracciato ferroviario e “ora si spera che in tempi celeri si arrivi alla valorizzazione dell’area con l’approvazione del Piano di assetto e la realizzazione della pista ciclabile. Cogliamo anche l’occasione per ricordare che dal 2 maggio 2007 giace depositato in Regione un progetto di legge denominato Disposizioni per l’implementazione della gestione sostenibile, la tutela naturalistica e la valorizzazione degli ambienti costieri di Vasto e San Salvo presentato dal consigliere regionale dei Verdi Walter Caporale e firmato da 12 ex consiglieri regionali di maggioranza e opposizione, tra cui anche Giuseppe Tagliente e  Boschetti. Disegno di legge che prevede di fatto anche l’istituzione della  riserva regionale guidata di Casarza nel comune di Vasto, da contrada Vignola a contrada Trave, dalla statale 16 alla linea di bagnasciuga. Pertanto – è la richiesta dell’Arci – invitiamo il Consiglio comunale di Vasto ad approvare al più presto un ordine del giorno che chiede l’istituzione formale della riserva regionale di Casarza (quale consigliere comunale si prende la briga di preparare l’ordine del giorno?), così come chiediamo ai consiglieri regionali Prospero e Tagliente (vastesi purosangue) di adoperarsi in tutti i modi possibili affinché la scogliera vastese diventi una riserva a tutti gli effetti, con tanto di finanziamento per la sua manutenzione e valorizzazione”.

Più informazioni su