vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Tre consiglieri comunali del Pd "traslocano". Qualche screzio?

Più informazioni su

VASTO – Tre consiglieri comunali del Pd che, in aula, traslocano nei banchi opposti. “Vasto cambia”, dicono Fabio Giangiacomo, Nicolangelo D’Adamo e Antonio Di Santo, ironizzando sullo slogan della campagna elettorale 2006 vinta dal centrosinistra. Ma il loro non è un passaggio nelle file del centrodestra. Gli scranni tra cui siedono sono sì posizionati nella parte destra dell’aula (il punto di riferimento è il banco della presidenza), ma pur sempre riservati alla maggioranza. Stamani la cosa non è passata inosservata. Si vocifera di qualche screzio tra il Pd e la sinistra radicale. Da Rifondazione comunista c’è chi ha confidato a vastoweb che il partito non ha gradito un comunicato stampa con cui Giangiacomo nei giorni scorsi parlava di trasparenza dell’attività amministrativa, riferendosi precisamente a settori, come Ambiente e Servizi sociali, coordinati rispettivamente da assessori di Sinistra ecologia e libertà (Anna Suriani) e Rifondazione comunista (Marco Marra) “Rifiuti, Parco di Punta Aderci, Istituzione dei Servizi Sociali – aveva scritto Giangiacomo nel suo comunicato – gestiscono, per finalità sicuramente meritorie, molte centinaia di migliaia di euro, con proprio personale ed atti gestori non sempre fruibili dalla collettività. Credo che il sito del Comune che, con questa maggioranza, ha consentito una grande trasparenza all’attività propria dell’amministrazione comunale possa essere utilizzato, per l’attività di queste ‘gestioni separate’ con la pubblicazione dei verbali degli organi, dei bilanci, delle piante organiche, dei loro incrementi e decrementi, degli incarichi professionali e delle proposte dei piani di investimenti. La trasparenza – chiosava l’esponente del Partito democratico – non è mai troppa”. Insomma, qualche incomprensione c’è. Anche se i tre consiglieri del Pd non confermano, limitandosi a dire: “Vasto cambia”. 
micheledannunzio@vastoweb.com

Più informazioni su