vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Ristrutturazione ex palazzi scolastici, la vicenda in Consiglio comunale

Più informazioni su

VASTO – Una ristrutturazione fatta con materiali di bassa qualità. Mattonelle che saltano, intonaci che cedono e umidità lungo muri e infissi. Tutto si potrà dire, tranne che gli ex palazzi scolastici di corso Italia siano stati rimessi a nuovo. Ora la questione tornerà di nuovo in Consiglio comunale, chiamato a riunirsi dal presidente, Peppino Forte, lunedì alle 9 in prima convocazione e martedì alle 9.30 in seconda. Riaperti nel 2003, gli edifici di corso Italia già nel 2006 avevano mostrato preoccupanti segni di usura dei manufatti realizzati da un’impresa di Pescara. Il 30 agosto di quell’anno una guardia giurata era rimasta ferita a causa del distacco di parte dell’intonaco del porticato Ovest, mentre due giorni dopo un pavimento del settore Urbanistica del Comune, ospitato nell’edificio Est, era letteralmente scoppiato alla presenza dei dipendenti municipali. Si era anche verificato anche il cedimento di alcuni cornicioni esterni. Nei giorni scorsi Riccardo Alinovi, consigliere comunale dell’Udeur, aveva chiesto l’istituzione della commissione d’inchiesta destinata a far luce sulla ristrutturazione degli edifici. “A distanza di oltre un anno dalla delibera del Consiglio comunale non è stata ancora costituita”, aveva sottolineato il commissario provinciale del partito di Mastella. Ora la questione verrà affrontata di nuovo, in esecuzione di una richiesta avanzata dal Pd e firmata ieri da 18 consiglieri comunali. In aula sarà il direttore generale del municipio, Giacinto Palazzuolo, a riferire dopo aver effettuato una ricognizione dei documenti relativi ai lavori di remaquillage delle ex scuole elementari. Nella seduta di ieri, invece, sono state esaminate circa 80 osservazioni alle Norme tecniche di attuazione del Piano regolatore. E’ stato muro contro muro tra maggioranza e opposizione. “Il centrosinistra – sostiene Forte, che è anche segretario cittadino del Pd – ha dimostrato compattezza”. La prossima settimana si proseguirà con l’esame della seconda tranche delle proposte di modifica presentate dai cittadini alle nuove regole che determinano le dimensioni dei nuovi edifici e la distanza tra di essi e dal ciglio della strada. In aula torneranno anche i regolamenti la cui approvazione è stata rinviata. Riguardano il funzionamento del Consiglio e la carrozzella turistica a trazione equina.
micheledannunzio@vastoweb.com

Più informazioni su