vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Pro Vasto a Poggibonsi col 4-4-2, è sfida-salvezza per i biancorossi

Più informazioni su

VASTO – Gli ultimi dubbi di Pino Di Meo riguardano l’attacco e il centrocampo. La difesa rimarrà la stessa di Lucca. Per la sfida salvezza di Poggibonsi l’allenatore della Pro Vasto deve decidere chi vincerà i due ballottaggi: Croce-Suriano, Arvia-Cacciaglia. Croce e Arvia i favoriti alla vigilia di un match che significherà molto per la formazione biancorossa. Poggibonsi a 25 punti, Pro Vasto quartultima a quota 28. A entrambe le contendenti serve la vittoria per tentare di evitare i play-out. La Pro Vasto arriva alla seconda trasferta consecutiva dopo aver vinto la partita più difficile: la sfida nella tana della capolista Lucchese. Il morale è alto, come la consapevolezza dei biancorossi di trovarsi di fronte al crocevia di un’intera stagione. Tornare a casa con 6 punti in tasca dalla doppia trasferta toscana significherebbe prendere una salutare boccata d’ossigeno, lasciarsi alle spalle il periodo nerissimo attraversato sin qui nel girone di ritorno e riprendere a sperare nella salvezza diretta. Il match in terra senese sarà, dunque, un mix di emozioni forti. Ex di turno Agnorelli e Patarini, quest’ultimo ancora per un anno sotto contratto con la Pro Vasto. Di Meo, che a Lucca ha trovato la quadratura col modulo 4-4-2, proseguirà sullo stesso sentiero tattico, non cambiando nulla in difesa. Gaudino, straordinario nel proteggere la propria porta contro gli attacchi della prima della classe, si piazzerà di nuovo tra i pali dal primo minuto. Davanti a lui giocheranno Okoroij, Servi, Di Berardino e Ambrosecchia. Arvia e Cacciaglia si giocano una maglia da esterno destro di centrocampo, mentre la coppia centrale sarà formata da Bevo e Digno, con Soria destinato a correre lungo la fascia sinistra. Attacco a due punte. La prima sarà Cammarata. Lo assisterà probabilmente Croce, ma Suriano non ha perso del tutto la speranza di giocare di nuovo dal primo minuto. Probabile formazione (4-4-2): Gaudino; Okoroij, Servi, Di Berardino, Ambrosecchia; Arvia (Cacciaglia), Bevo, Digno, Soria; Cammarata, Croce. 
micheledannunzio@vastoweb.com

Più informazioni su